Province, ennesimo scontro nel governo. Di Maio: “Da tagliare”. Lega: “Basta cambiare idea, serve serietà”

Di Maio non ne vuole sapere di rimettere in piedi le vecchie province: "Non condivideremo mai la bozza della Lega, nè l'abbiamo mai condivisa". Replica: "I 5 stelle si mettano d'accordo tra loro"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Per me le Province si tagliano. Punto. Ogni poltronificio per noi deve essere abolito. Efficienza e snellimento, questi devono essere i fari. Questa è la linea del M5S”. Lo dice Luigi Di Maio in una nota. “Gli sprechi si tagliano, è sempre stato così per il M5S e con tutta la burocrazia che abbiamo le Province vanno abolite. L’obiettivo è eliminare ciò che non è indispensabile e reperire risorse per abbassare subito le tasse a imprese e famiglie”, ha detto ancora Di Maio.

La Lega? “Leggiamo che la Lega continua a parlare di una bozza sulle province. È vero, la bozza esiste, è della Lega e noi non la condividevamo ieri nè la condividiamo oggi. Le Province vanno abolite. Gli sprechi vanno tagliati. Punto”, dicono fonti del M5s.

LEGGI ANCHE: Governo, Salvini: “Si litiga, ma nessuna nostalgia di Monti o della sinistra”

LEGA A M5S: SERVE SERIETÀ NON CONFUSIONE, BASTA CAMBI IDEA

I 5Stelle non possono cambiare idea ogni giorno su tutto. Oggi tocca alle Province, distrutte da Renzi con gravi danni per i cittadini e per la manutenzione di scuole e strade. Un viceministro 5Stelle lavora per rafforzarle, un altro ministro 5Stelle lavora per chiuderle. L’Italia ha bisogno di sì e di serietà, non di confusione“. E’ quanto si apprende da fonti della Lega.

SALVINI: HO IDEE CHIARE, SPERO M5S NON LE CAMBI TROPPO

“Al governo siamo in due e bisogna andare d’accordo. Noi abbiamo tanti difetti, ma le idee le abbiamo chiare. I nostri compagni invece ogni tanto le cambiano. Io non ho tempo da litigare, c’è il contratto e vado avanti come un treno. L’Italia ha bisogno di si, spero che i nostri alleati non cambino troppo idea”. Lo dice Matteo Salvini, in comizio a Biella.

LEGGI ANCHE: L’amore non è bello se non è litigarello. Ma tra Lega e M5S volano schiaffi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»