FOTO | Fiori rossi sulla tomba di Gramsci a 82 anni dalla morte

Antonio Gramsci morì per emorragia cerebrale all'alba del 27 aprile 1937. Oggi decine e decine di persone hanno portato fiori sulla sua tomba nel cimitero acattolico di Roma a Testaccio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Rose, gerbere, margherite. Bianche, blu, ma soprattutto rosse. Decine e decine di fiori ornano oggi la tomba di Antonio Gramsci, sepolto nel cimitero acattolico di Roma a Testaccio. L’iniziativa, organizzata dall’International Gramsci Society Italia in collaborazione con l’Anpi, cade a 86 anni dalla morte del politico.

Portiamo un fiore rosso sulla tomba di Gramsci‘: hanno partecipato una delegazione di Rifondazione comunista, Sinistra italiana e della lista ‘La Sinistra’ Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione comunista – Sinistra europea e Peppe De Cristofaro, segreteria nazionale Sinistra italiana, hanno ricordato il “grande dirigente comunista e martire dell’antifascismo”, aggiungendo: “E’ per noi un riferimento imprescindibile per ricostruire una sinistra popolare espressione delle classi lavoratrici capace di contrastare la prepotenza del capitalismo neoliberista e il risorgere dei fascismi”.

82 ANNI FA MORIVA A 46 ANNI ANTONIO GRAMSCI

Ottantadue anni fa, all’alba del 27 aprile del 1937, moriva di emorragia cerebrale Antonio Gramsci. Gramsci – politico, intellettuale, linguista – morì a 46 anni, 11 dei quali trascorsi in condizioni di prigionia o di esilio da parte del regime fascista. Tra i fondatori del partito Comunista d’Italia, era considerato da Enrico Berlinguer ‘il’ capo dei comunisti italiani. Gramsci è stato il fondatore dell’Unita’. Le tomba che custodisce le sue ceneri si trova al Cimitero acattolico di Roma, nel Campo Cestio.


Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»