Tavolo di lavoro tra Energie per l’Italia e Sos partita Iva

"Le proposte di Sos partita Iva vanno nella direzione giusta, dobbiamo far partire un tavolo di lavoro comune", spiega Stefano Parisi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto d’archivio

ROMA – “Le battaglie e gli obiettivi di Sos partita Iva meritano la massima attenzione e molte di esse coincidono con i punti qualificanti del programma di Energie per l’Italia”. Così Stefano Parisi dopo l’incontro a Roma con il presidente di Sos partita Iva, Andrea Bernaudo.

“Ho voluto fortemente questo incontro- ha proseguito il leader di Energie per l’Italia- perché Bernaudo ha il merito di combattere ogni giorno a fianco delle partite Iva e a difesa delle libertà economiche e dei diritti dei contribuenti. Le proposte di Sos partita Iva vanno nella direzione giusta, dobbiamo far partire un tavolo di lavoro comune. Le partite Iva sono il bancomat dei Governi di sinistra, cambiano i linguaggi ma non la sostanza. Il rischio di aumento dell’Iva è concreto, nonostante le rassicurazioni di Gentiloni. Servono riforme profonde”.

Foto d’archivio

Soddisfazione da parte di Andrea Bernaudo: “Parisi- ha dichiarato- è un interlocutore credibile per il mondo delle attività produttive e ha mostrato un’attenzione non scontata verso il lavoro autonomo e le partite Iva. Abbiamo messo sul tavolo le nostre proposte su fisco. Serve subito la riforma del processo tributario con l’introduzione della presunzione d’innocenza in capo al contribuente e stop alla riscossione in pendenza di giudizio di primo grado. A meno di un anno dal voto- ha concluso il presidente di Sos partita Iva- dobbiamo capire come e con chi poter perseguire i nostri obiettivi di riforma e oggi apprezziamo l’apertura di Stefano Parisi”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»