fbpx

Tg Scuola, edizione del 27 marzo 2020

Scuole, al via supporto psicologico e progetti per emergenza educativa
Andare oltre la didattica per ribadire la vicinanza a studenti, docenti e famiglie. La task force per l’emergenza educativa del ministero dell’Istruzione ha avviato dei percorsi di supporto psicologico per accompagnare ragazzi e ragazze nella gestione dell’emergenza sanitaria. Grazie alla collaborazione con la Società Italiana di Pediatria, dell’Istituto di Ortofonologia di Roma e del portale di informazione Diregiovani, sono stati attivati infatti i progetti ‘Lontani ma vicini, ’30 psicologi in ascolto’ e ‘Ido con voi’ per offrire a tutte le scuole e alle famiglie percorsi in grado di integrare, arricchire e supportare la didattica curriculare. Una équipe medico-specialistica dell’IdO è a supporto delle famiglie e dei docenti, mentre un gruppo di psicologhe è impegnato con uno sportello online di ascolto sul sito diregiovani.it. Ai docenti sono riservati percorsi di formazione a distanza per supportare gli studenti in questo difficile momento, mentre per gli studenti sono a disposizione video lezioni, corsi e attività per promuovere la loro creatività e dare spazio alle loro emozioni e ai loro vissuti.

Dantedì, gli studenti del liceo ‘Vico’ di Napoli celebrano l’amore
Anche il liceo Vico di Napoli ha scelto di partecipare alla giornata nazionale dedicata al Sommo Poeta con un video in cui sono gli stessi studenti a rileggere Dante Alighieri. Il viaggio dantesco, che secondo gli studiosi iniziò il 25 marzo del 1300, continua quindi a ispirare ragazzi e ragazze del 2020, regalando sorrisi ed emozioni anche durante l’emergenza per il covid-19 che li tiene lontani dalle loro scuole. Diregiovani.it ha intervistato tre studenti del terzo anno che hanno contribuito alla realizzazione del video. Per Claudia, Dante ha saputo raccontare l’amore come nessun altro, mentre per Beatrice leggere Dante al tempo del coronavirus ha reso i giovani più partecipi dell’atmosfera dantesca e delle sue grandi tematiche, come l’amore e la spiritualità.

Coronavirus, docente esperto digitale: “Siamo di fronte a evoluzione della scuola”
Con la chiusura delle scuole, docenti, studenti e studentesse stanno attraversando un periodo difficile. Ma secondo il professore Carlo Mazzone, unico italiano tra i finalisti del Global teacher prize, si tratta di un periodo di arricchimento e di evoluzione, per sua natura lento ma prezioso. Intervistato da diregiovani.it, il docente ha parlato di didattica a distanza, disuguaglianza digitale ma anche dei vecchi strumenti come il classico libro. Ascoltiamo le sue considerazioni.

Coronavirus, dirigente ic ‘Lozzo Atestino’ di Vo’: “Non ci siamo mai fermati”
“Anche gli insegnanti sono eroi”, ha detto Alfonso D’Ambrosio, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo ‘Lozzo Atestino’, di Vo’ in provincia di Padova, uno dei comuni della zona rossa, per ribadire che
#LaScuolaNonSiFerma. È questo infatti l’hashtag scelto dal ministero dell’Istruzione per dare voce al lavoro delle scuole che in tutta Italia si stanno attrezzando per rispondere all’emergenza sanitaria in corso. È partito infatti un dialogo con il mondo della scuola che ogni martedì e venerdì racconterà la didattica al tempo del coronavirus, in diretta dalla pagina Facebook del ministero dell’Istruzione. In collaborazione con l’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it, dirigenti, professori e studenti condivideranno le attività che stanno portando avanti nonostante tutte le difficoltà.

Dalle scuole: 

Istituto ‘Rocco Scotellaro’ di San Giorgio a Cremano
Nasce il blog ‘I maturandi’, per coinvolgere i ragazzi al tempo delle lezioni a distanza.

Liceo artistico musicale ‘Foiso Fois’ di Cagliari
I ragazzi hanno dato vita al periodico ‘A casa 24 ore’, un giornale ricco di rubriche, lettere e interviste.

Liceo Volta di Reggio Calabria
A lezione di latino nelle classi virtuali: traduzioni e analisi dei testi si fanno insieme.

Istituto ‘Einaudi’ di Roma
Gli effetti della didattica a distanza non sono solo negativi. La vicepreside della scuola, Marina Di Foggia, ha raccontato a Diregiovani i primi giorni di elearning: spirito di gruppo fra i docenti, sperimentazioni digitali e partecipazione attiva dei ragazzi durante le lezioni online.

Istituto ‘Magarotto’ di Roma
La scuola statale che tra i suoi alunni conta anche dei non udenti, sta andando avanti con video lezioni individuali per non lasciare indietro nessuno.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

27 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»