L’autocertificazione cambia di nuovo? Su Twitter esplode #cineautocertificazione

Quale sarebbe il titolo di un film che parlasse del continuo cambio dei moduli da presentare una volta usciti di casa?
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cambia di nuovo l’autocertificazione da portare con se quando si esce di casa, e sul web gli utenti non perdono occasione per fare ironia. “Noi non lo facciamo perché non sappiamo che cosa fare – ha chiarito ieri il Capo della Polizia Franco Gabrielli -, lo facciamo perché cambiano le disposizioni e dobbiamo aggiornarle”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, arriva nuova autocertificazione

FOTO | VIDEO | Coronavirus, Giuseppe Conte nuovo sex symbol: sul web impazzano i meme

FOTO | VIDEO | I social incoronano De Luca ‘Imperatore dell’Universo’

Ma agli italiani, costretti a ristampare nuovamente il modulo da presentare alle forze dell’ordine, poco importa e sul web impazzano le battute sull’ennesima disposizione voluta dal Governo in questi giorni di quarantena da Coronavirus. E cosi’ l’hashtag #cineautoterficazione diventa tendenza, in un gioco on line in cui gli utenti si divertono a modificare i nomi di celebri pellicole cosi’ che parlino del tema al centro del dibattito. “Non ci resta che auticertificare. Chi siete, ?…dove andate? Si ma chi siete?… un foglino!#cineautocertificazione”, scrive un utente citando la celebre commedia di Roberto Benigni e a Massimo Troisi. E ancora “7 autocertificazioni in 7 giorni”, “Stampo quando voglio”, “Per un pugno di fogli”,  “Inchiostro a catinelle”, “I fantastici A4” e “Maledetto il giorno che t”ho compilato”.

Balla coi fogli#cineautocertificazione

— lilli276#facciamorete (@lilli276) March 23, 2020

Io speriamo che me la stampo#cineautocertificazione

— Antonio Pessina #facciamorete (@antpessina) March 23, 2020

La stanza del foglio#cineautocertificazione

— Roberto Codini (@RCodini) March 24, 2020

Modulo scatenato#cineautocertificazione

— Cecco dei Piantoni (@Cecco_Piantoni) March 23, 2020

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»