Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Salvini di nuovo fidanzato, ma sulla Famiglia ci ripensa?

L'editoriale di Nico Perrone, direttore dell'Agenzia Dire, per #DireOggi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Fine settimana di fuoco per Matteo Salvini. Non con la nuova fidanzata, la figlia di Denis Verdini, ex braccio destro di Silvio Berlusconi, ma per il suo intervento in programma per sabato al Congresso delle famiglie a Verona. Organizzato dai movimenti che in tutto il mondo si battono contro l’aborto, per affermare che di famiglia ce n’è una, che tutte le altre son nessuna e che un bambino ha bisogno di un papà e di una mamma, l’appuntamento ormai è al centro di scontri furibondi tra opposte visioni.

Per manifestare contro il Congresso, a Verona si sono dati appuntamento esponenti politici di sinistra e radicali, associazioni femministe, dei gay, delle lesbische, di tutto il variegato universo libertario. Una piazza sempre più bollente.

Nei palazzi della politica, a questo punto, si scommette sulla presenza, o meno, del leader della Lega. Se ci dovessero essere forti contestazioni, Salvini ci metterà la faccia?

Il problema è che la Lega ha fortemente sponsorizzato l’evento: insieme a Salvini sono previsti interventi dei ministri Fontana e Bussetti, oltre al governatore del Veneto Zaia, perché le elezioni europee sono dietro l’angolo e servono voti, tanti voti. Sono sette milioni i cattolici praticanti, quelli che vanno a messa. E nel progetto di costruzione della Lega nazionale Salvini ha bisogno anche di questi consensi. Ma gli organizzatori, per le loro posizioni, non sono ben visti dalla Chiesa che sostiene Papa Francesco, tanto che Avvenire, il giornale dei vescovi italiani, ha stroncato il Congresso con duri giudizi. Salvini quale Chiesa e quale famiglia sceglierà?

LEGGI DIREOGGI – EDIZIONE DEL 27 MARZO

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»