Giovani dermatologi crescono con la partnership Sidemast-Leo Pharma

ROMA - Supportare iniziative di alta qualità formativa per i
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Supportare iniziative di alta qualità formativa per i giovani specializzandi in dermatologia e promuovere la diffusione delle nuove conoscenze scientifiche nell’ambito del trattamento delle patologie cutanee, è l’obiettivo della partnership tra SIDeMaST e LEO Pharma Italia, che per il quinto anno consecutivo, è sponsor unico del Corso di Aggiornamento annuale dedicato ai dermatologi specializzandi SIDeMaST.

Il congresso è in programma a Roma da oggi fino al 30 marzo, data in cui la Società scientifica renderà noti i nomi dei tre giovani e promettenti dermatologi che riceveranno una borsa di studio per sviluppare progetti di ricerca in dermatologia.

La diffusione della cultura medico-scientifica tra i medici più giovani e il sostegno alla ricerca sono il motore dell’innovazione in dermatologia. Gli specialisti dermatologi consolidano l’eccellenza italiana nel campo delle malattie cutanee e, oggi, focalizzano l’attenzione sulle patologie a più elevata diffusione e impatto socio-sanitario: diagnostica d’avanguardia e terapie sempre più efficaci e ben tollerate permettono di dare risposte adeguate al bisogno di trattamento di patologie quali la psoriasi, la cheratosi attinica, le infezioni della pelle e la dermatite atopica.

Oltre agli aspetti scientifici e medici, durante il Congresso, saranno affrontate anche le tematiche dell’appropriatezza e dell’efficienza delle terapie con l’obiettivo di un’ottimizzazione dell’uso delle risorse per un beneficio tangibile per il paziente e il Servizio sanitario nazionale.

Le novità di quest’anno riguardano però anche la creazione di un importante database composto dalle registrazioni video delle lezioni di questa edizione, che in futuro sarà arricchito dalle sessioni dei prossimi Congressi dedicati ai giovani dermatologi specializzandi. Questo materiale formativo sarà così disponibile gratuitamente in formato e-learning non solo a tutti gli specializzandi di oggi e di domani ma anche a tutti gli specialisti iscritti a SIDeMaST allo scopo di favorire l’aggiornamento continuo nella specialità.

“La collaborazione tra una Società scientifica come SIDeMaST e un’azienda farmaceutica come LEO Pharma, impegnata da sempre in campo dermatologico, è fondamentale- dichiara Piergiacomo Calzavara Pinton, Presidente SIDeMaST- la nostra Società scientifica opera nell’ambito di alcune priorità quali la formazione e l’aggiornamento dei dermatologi, rispondendo particolare attenzione all’educazione delle future generazioni di specialisti: i giovani dermatologi. Investire in eventi formativi di qualità è importante per un’azienda specie se rivolti agli specializzandi che in tal modo arricchiscono la loro formazione e il loro bagaglio culturale, ma è altrettanto vantaggioso per i pazienti che grazie al continuo aggiornamento dei medici vengono curati meglio, con terapie innovative, e sono anche più aderenti e soddisfatti”.

Tutte le patologie cutanee approfondite nel corso di questa edizione del Congresso SIDeMaST si caratterizzano, oltre che per il loro impatto sanitario, per le rilevanti ricadute sulla qualità di vita dei pazienti: la psoriasi, patologia cronica molto diffusa che interessa uomini e donne di tutte le età; la cheratosi attinica, un tumore cutaneo non melanoma, ancora poco conosciuto, causato dall’esposizione reiterata e non protetta ai raggi ultravioletti; le infezioni della pelle e la dermatite atopica.

Molti i progressi terapeutici per alcune di queste malattie. “La forma lieve-moderata di psoriasi viene trattata con prodotti topici usati localmente, e se le aree colpite sono estese si ricorre ai farmaci sistemici- commenta il professor Calzavara Pinton- per la cheratosi attinica, il problema cutaneo più frequente dopo i 40 anni d’età, un cancro iniziale della cute che può evolvere se non curato precocemente in un carcinoma squamoso invasivo della pelle, oggi sono disponibili opzioni terapeutiche innovative che assicurano un trattamento efficace, sicuro e semplice. Tra le infezioni batteriche la più frequente in età pediatrica è l’impetigine, mentre l’acne è un’infezione cutanea legata all’effetto degli ormoni. Le terapie in questi casi consistono nella somministrazione di antibiotici locali o sistemici, facendo molta attenzione alle resistenze microbiche”.

Il sodalizio tra LEO Pharma e SIDeMaST proseguirà fino al 2018. Un’alleanza strategica per l’azienda, leader in dermatologia a livello globale e impegnata ogni giorno a mettere a disposizione nuove soluzioni in grado di migliorare in modo davvero significativo la qualità di vita dei pazienti, anche attraverso le opportunità di crescita scientifica e professionale offerte ai giovani medici.

“Siamo molto orgogliosi di sostenere ormai da cinque anni il Congresso SIDeMaST dedicato ai giovani dermatologi- dichiara Paolo Cionini, vicepresidente del Cluster Europa del Sud di LEO Pharma- crediamo fermamente che supportare i dermatologi del futuro nella loro formazione possa dare loro i giusti strumenti per migliorare la qualità di vita dei pazienti che soffrono di patologie della pelle. Crediamo così tanto in questa missione da aver fatto negli ultimi anni ingenti investimenti, in ricerca e con importanti acquisizioni, per poter presto offrire terapie adatte a tutti i gradi di severità della psoriasi e della dermatite atopica”.

Promuovere la cultura dermatologica e rafforzare la collaborazione tra aziende e società scientifiche: sono queste le premesse per accelerare l’innovazione terapeutica finalizzata al trattamento di patologie cutanee importanti come la psoriasi, la cheratosi attinica e la dermatite atopica che riguardano una grande fetta della popolazione. Su queste patologie LEO Pharma Italia è da sempre fortemente impegnata nel cercare soluzioni innovative che migliorino la qualità di vita di chi ne soffre, con un approccio olistico che tenga conto di innovazioni terapeutiche e di servizi a disposizione del paziente.

SIDEMAST: CON LEO PHARMA FORMIAMO PROFESSIONISTI PELLE


“Come rappresentante della società italiana di dermatologia non posso che essere molto felice della collaborazione con Leo Pharma, che ha supportato in modo incondizionato questa iniziativa di aggiornamento dei giovani dermatologi italiani agli aspetti più socialmente importanti dello spettro di patologie che interessano la specialità”. Lo ha dichiarato, all’agenzia di stampa Dire, Piergiacomo Calzavara Pinton, presidente di Sidemast, la Società italiana di dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle malattie sessualmente trasmesse, a margine del corso di aggiornamento per giovani dermatologi specializzandi Sidemast.

Noi dobbiamo formare dei professionisti in grado di rispondere in modo efficiente ed efficace a pazienti che sono molto numerosi– ha continuato Pinton- I pazienti con patologie della pelle sono probabilmente i più numerosi e le malattie della pelle sono ancor più numerose. Si pensa che circa 3 mila patologie umane abbiamo una manifestazione cutanea, per cui saper dirimere fra queste patologie e saperlo fare in modo efficiente è fondamentale sia per la rapidità della risposta, sia per l’appropriatezza dell’intervento che per la riduzione dei costi. La dermatologia tratta patologie di tipo infiammatorio, di tipo tumorale e di tipo infettivo. Tutte molte diffuse, pensiamo tra le patologie infiammatorie a quadri come la psoriasi o la dermatite atopica, malattie che hanno una incidenza del 2-5% della popolazione. Pensiamo ai tumori cutanei, alla cheratosi attinica, praticamente più della metà dei soggetti sopra i 50 anni ha almeno una di queste lesioni che possono poi evolvere verso un carcinoma squamocellulare. Pensiamo al melanoma che rileva un incremento del tasso di incidenza più veloce di qualunque altro tumore nella razza bianca. Vediamo le patologie infettive, quanti pazienti hanno verruche piuttosto che infezioni micotiche, praticamente interessano qualunque persona del nostro Paese. Senza dimenticare le malattie sessualmente trasmesse- ha concluso- che comunque fanno parte della dermatologia”.

CIONINI (LEO PHARMA): AL FIANCO DEI GIOVANI DERMATOLOGI

“Il Sidemast Giovani 2017 credo che rappresenti uno dei punti di arrivo della collaborazione molto lunga con Sidemast, Società italiana di dermatologia, e questa collaborazione è iniziata quando abbiamo fondato l’azienda in Italia”. Queste le parole di Paolo Cionini, general manager Leo Pharma Italia, sull’impegno di Leo Pharma nel sostenere il congresso Sidemast dedicato ai giovani specialisti dermatologi.


“Fin dal primo momento- ha continuato- abbiamo deciso di portare avanti questa politica comune per la formazione dei giovani dermatologi, quest’anno raggiunge il punto più importante, perché abbiamo deciso di erogare tre borse di studio per giovani specialisti che si siano distinti per progetti di ricerca innovativi in ambito dermatologico. Leo Pharma Italia, dalla nascita dell’azienda 5 anni fa, ha continuamente investito, non solo in ambito di ricerca, ma su tutto il tessuto connettivo e produttivo italiano. Quest’anno, grazie anche alla recente acquisizione di portafogli dermatologici di altre aziende, abbiamo la possibilità di aggiungere altri investimenti rispetto a quelli che stiamo già facendo. Nei prossimi tre anni ci aspettiamo un investimento che andrà sia sul versante produttivo, grazie a uno stabilimento di produzione non di Leo Pharma, ma che produce per noi il 95% della propria capacità, con prodotti che andranno in tutto il mondo. Questo investimento si tradurrà in 20 milioni di euro che si aggiungono agli 80 già investiti negli ultimi cinque anni. L’investimento in ricerca continua sempre di più- ha concluso- coinvolgiamo i centri dermatologici in progetti di ricerca che non sono soltanto su prodotti commercializzati, ma anche su prodotti nuovi che sostengono la nostra pipeline, in particolare su quelli biotecnologici come Brodalumab e Tralokinumab”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»