Assembramenti e movida, a Bologna sgomberate tre piazze

carabinieri
Identificati trecento giovani e controllati un centinaio di esercizi pubblici. Forze nell'ordine in servizio anti Covid anche in provincia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Piazza San Francesco, piazza Santo Stefano e piazza Verdi sgomberate, 43 multati, 300 giovani identificati e un centinaio di esercizi pubblici controllati. È il risultato del lavoro di ieri sera dei Carabinieri e i vigili di Bologna contro gli assembramenti e le violazioni alle norme anti Covid. Una trentina di militari della Compagnia Bologna centro, assieme agli agenti della Polizia locale, hanno identificato quasi 300 giovani, e sgomberato le tre piazze “prese d’assalto da centinaia di ragazzi che volevano trascorre la serata divertendosi, senza rispettare le misure di sicurezza previste dalla normativa, come l’obbligo di indossare la mascherina di protezione, il mantenimento del distanziamento sociale e soprattutto il divieto di spostarsi tra le 22 e le 5“, sottolineano i Carabinieri. 

LEGGI ANCHE: Bologna, Giardini Margherita presi d’assalto alla vigilia della zona arancione scuro

Tant’è che alla vista di vigili e militari che si preparavano a entrare nelle piazze per fare i controlli, “molti giovani si sono dati alla fuga perché consapevoli di aver infranto le disposizioni anti Covid-19”. Tra questi, 43 giovani sono stati raggiunti, identificati e sanzionati con importi di 400 euro a testa per un totale di 17.200 euro. Una decina di sanzioni sono state inflitte anche in Provincia di Bologna, dove i Carabinieri di Imola, San Lazzaro di Savena, Molinella, San Giovanni in Persiceto, Borgo Panigale e Vergato hanno allestito centinaia di posti di controllo per verificare gli spostamenti degli automobilisti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»