Su Tv 20 parte la rassegna Keanu Reeves Legend

Otto i film da non perdere, che andranno in onda in prima serata su Tv20, da giovedì 27 febbraio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Keanu Reeves, l’attore americano da molti considerato il vero (e forse unico) gentleman di Hollywood, diventa il protagonista di una rassegna a lui dedicata, dal titolo “Keanu Reeves Legend”. Otto i film da non perdere, che andranno in onda in prima serata su Tv20, da giovedì 27 febbraio.

Titoli leggendari, dalla celebre trilogia di Matrix (in attesa del quarto capitolo, nelle sale nel 2021) a L’avvocato del Diavolo. Già famosissimo negli anni Novanta, Reeves oggi vive oggi un sorprendente incremento di popolarità e favore da parte del pubblico. Merito dei suoi ultimi successi cinematografici (come la saga di John Wick), ma anche della gentilezza e disponibilità che da sempre lo contraddistinguono e che le numerose difficoltà che la vita gli ha messo davanti non hanno intaccato. 

LEGGI ANCHE

Keanu Reeves finalmente trova l’amore, ma gli haters attaccano la fidanzata

Inaugura “Keanu Reeves Legend” il cult L’avvocato del Diavolo, dove l’attore è un legale senza scrupoli chiamato a lavorare nello studio diretto da John Milton/Satana, interpretato da un mirabile Al Pacino. Alcune scene della pellicola, che ha incassato 152.944.660 dollari a fronte di un costo di 57, sono state girate nell’appartamento newyorchese di Donald Trump. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»