VIDEO | Macron e Conte a Napoli per il XXXV vertice intergovernativo italo-francese

"Felice di essere qui per questo incontro tra due Paesi che hanno relazioni strette tra loro. Napoli è sempre bella" ha dichiarato Emmanuel Macron al suo arrivo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

 

NAPOLI –  Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il capo dell’Eliseo Emmanuel Macron, a Napoli per il vertice bilaterale Italia-Francia, sono arrivati al teatro San Ferdinando, nel quartiere di San Lorenzo. Con loro anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. A seguire visiteranno Cappella San Severo prima di raggiungere Palazzo Reale.

“Felice di essere qui con il mio amico Conte. Napoli è sempre bella – dichiara Macron al suo arrivo -. Amo il teatro di Eduardo De Filippo e sono felice di questo incontro tra due Paesi che hanno relazioni strette tra loro”.

Il primo ministro Giuseppe Conte e il capo dell’Eliseo Emmanuel Macron a Napoli per il vertice intergovernativo Italia-Francia hanno lasciato, salendo a bordo della stessa auto, il teatro San Ferdinando. Adesso e’ prevista la visita al Cristo velato, nella cappella Sansevero, e poi l’incontro a palazzo Reale per gli accordi bilaterali.

CONTE AI GIORNALISTI: “NO A POLEMICHE IERI, OGGI, DOMANI”

“No alle polemiche oggi, ieri e domani. Cerchiamo di lavorare tutti per l’Italia nell’interesse nazionale”. Lo afferma il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti durante la sua visita a Napoli in occasione del vertice bilaterale Italia-Francia

IL FUORI PROGRAMMA DELLA VISITA DI MACRON E CONTE A NAPOLI

Visita alla Cappella Sansevero e al Cristo Velato, poi un fuori programma con un passaggio in piazza San Domenico Maggiore, a Santa Chiara e un caffè nella nota pasticceria del centro storico di Napoli “Scaturchio” per il presidente francese Emmanuele Macron, accompagnato dal presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte che ha lasciato il conto per pagare un “caffe’ sospeso” nel bar. I due si sono poi recati a Palazzo Reale per il 35esimo vertice intergovernativo Italia-Francia.

DE MAGISTRIS E DE LUCA ATTENDONO CONTE E MACRON

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca sono al palazzo Reale per accogliere il presidente francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. A seguire prenderà il via il 35esimo vertice intergovernativo tra Italia e Francia.

L’ARRIVO A PALAZZO REALE E LA ‘FOTO DI FAMIGLIA’

Il presidente francese Emmanuel Macron ha raggiunto il palazzo Reale di Napoli insieme al presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. I due, dopo aver visitato il teatro San Ferdinando e la cappella Sansevero, sono arrivati nello storico edificio di piazza Plebiscito per partecipare al 35esimo vertice tra Francia e Italia che presiederanno. Ad accoglierli nel cortile del Palazzo, arricchito dalla presenza di auto d’epoca, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.
All’appuntamento è prevista la partecipazione anche di 11 ministri francesi e dei ministri italiani Enzo Amendola, Lucia Azzolina, Alfonso Bonafede, Sergio Costa, Paola De Micheli, Luigi Di Maio, Dario Franceschini, Roberto Gualtieri, Lorenzo Guerini, Gaetano Manfredi, Luciana Lamorgese e Stefano Patuanelli. Al termine del vertice è in programma una conferenza stampa alle 19.

MACRON SUL CORONAVIRUS: “NON CHIUDEREMO LE FRONTIERE IN FRANCIA”

Nessuna chiusura della frontiere in Francia. Lo ha assicurato il presidente francese Emmanuel Macron rispondendo “no” ai cronisti che a Napoli gli chiedevano se intendesse chiudere le frontiere con l’Italia per il coronavirus.

LE CITAZIONI DA STENDHAL E LAMARTINE DEL PRESIDENTE FRANCESE

“Non è un caso se Stendhal diceva che ci sono due capitali in Europa: Napoli e Parigi. Sono molto lieto di essere in questa città”. Così il presidente francese Emmanuel Macron, in conferenza stampa a palazzo Reale dopo il vertice intergovernativo tra Italia e Francia che si è svolto oggi a Napoli. Macron ha voluto ringraziare “il sindaco di Napoli e le autorità della Regione per l’accoglienza. Lamartine diceva che la migliore vista sul mare si vedeva dalla baia di Napoli, e la migliore vista sulla terra dai Pirenei. Molti altri – ha detto l’inquilino dell’Eliseo – sono stati affascinati da Napoli. Questa città ha sempre ispirato i grandi, e io ringrazio per tutto quello fatto da Eduardo per il teatro napoletano e italiano”.

di Nadia Cozzolino e Elisa Manacorda

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»