Sgarbi show in Aula: “Non c’è nessuna peste, Salvini ve lo ha messo nell’ano”

Nell'inseguire un'emergenza, quella del coronavirus, che non c'è, dice Sgarbi urlando, "siete caduti nel tranello di Salvini"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Questa e’ una finzione, e’ una finzione, e’ una finzione. E’ una presa per il culo che umilia l’Italia davanti al mondo. Non c’e’ nessuna emergenza”, ha detto ieri in aula Vittorio Sgarbi, accusando i colleghi “di essere responsabili di votare il procurato allarme. La peste non c’è“, ha commentato a proposito del coronavirus. E le misure del governo impediscono alle persone di fare una vita normale e agli artisti di lavorare, “perché? Perché un vecchio di 88 anni forse è morto di influenza. Questa è la realtà e lo sapete benissimo”.

LEGGI ANCHE: De Luca: “Se ho 94 anni, sono cardiopatico e col diabete, il coronavirus accompagna solo il mio viaggio”

Nell’inseguire un’emergenza che non c’è, dice Sgarbi urlando, “siete caduti nel tranello di Salvini, e lo sapete perfettamente. Avete rincorso Salvini che ve lo ha messo nell’ano, ancora una volta”. Dopo l’intervento di Sgarbi, il Pd Emanuele Fiano ha chiesto al presidente Roberto Fico di far rispettare almeno il linguaggio in aula, visto che “stiamo piangendo 11 morti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»