Ema, Bresso: “Dimostrata l’irrilevanza di Berlusconi”

"Purtroppo, la mia proposta di togliere dal testo la scelta di Amsterdam e di avviare una procedura concordata tra Parlamento e Consiglio e' stata respinta da tutto il Ppe e dai liberali"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – “Purtroppo, la mia proposta di togliere dal testo la scelta di Amsterdam e di avviare una procedura concordata tra Parlamento e Consiglio e’ stata respinta da tutto il Ppe e dai liberali”: cosi’ all’agenzia DIRE Mercedes Bresso (S&D), relatrice in Commissione affari costituzionali (Afco) per l’ubicazione dell’Agenzia europea per il farmaco (Ema).

“Le promesse e le rassicurazioni di Weber e Tajani si sono confermate delle autentiche bufale e oggi si e’ anche dimostrata l’assoluta irrilevanza di Berlusconi nel Ppe“, continua Bresso.

“Il problema del Ppe e’ che parla tanto, ma poi non agisce”, continua Bresso. “Era l’occasione per il Parlamento di affermare la propria competenza, dal momento che non aveva visto rispettare i propri poteri. La conseguenza doveva essere quella di giungere a una procedura concertata”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»