Psicologia, partono oggi le votazioni per il rinnovo dell’Enpap

Sirolli, candidata nel Collegio Centro con Lista NoiEnpap: "Meno gettoni e più servizi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Da oggi a venerdì 3 marzo si vota per il rinnovo del governo dell’Enpap (Ente nazionale di previdenza e assistenza per gli psicologi). L’agenzia Dire ha intervistato Arianna Sirolli, psicologo, psicoterapeuta psicoanalitico, che si e’ candidata come consigliera nel Collegio Centro con la Lista NoiEnpap.


“Scendiamo in campo come NoiEnpap per rappresentare in modo autentico i diritti e i bisogni previdenziali ed assistenziali di tutti noi che lavoriamo come liberi professionisti. Ad oggi siamo costretti ad intraprendere la libera professione e per questo è nostro diritto tutelarci e provvedere a noi stessi, oggi e nel futuro, l’ENPAP deve essere il nostro sostegno, la nostra protezione. Un punto fondamentale è costruire una cultura previdenziale diffusa- spiega Sirolli- che sia tangibile attraverso azioni positive di vicinanza e dialogo, in mondo dove il multimediale è garante di una informazione immediata vogliamo creare una collana di video divulgativi ed esplicativi affinché gli iscritti e le iscritte possano facilmente prendere atto di come garantirsi il proprio futuro”.

Il programma di NoiEnpap è riassumibile in 10 punti:

  1. “Alleggerimento dei contributi da versare per chi si trova a inizio attività, con conseguente piano di rientro graduale.
  2. Prestiti per esigenze professionali realmente agevolati (materiale tecnologico, formazione, ristrutturazione locali ecc.) e per l’avvio o consolidamento dell’attività oppure un reinvestimento nella professione anche dopo le calamità naturali che purtroppo investono il nostro Paese.
  3. Prestiti a rapido accesso per progetti innovativi per sostenere concretamente i percorsi professionali come lo psicologo di base, del territorio, in farmacia.
  4. Mutui agevolati ENPAP sulla prima casa.
  5. Istituire un comitato di garanzia composto da tre magistrati che possa vigilare sulla trasparenza e la legalità
  6. Eliminazione dell’accesso di interessi e di sanzioni per i pagamenti entro l’anno solare.
  7. per le colleghe che rientrano al lavoro dopo la maternità vogliamo attivare contributi finalizzati a sostenere la frequenza in asili nido o servizi di baby sitting.
  8. in linea con il principio di solidarietà che necessariamente deve legare la categoria professionale abbiamo pensato a Contributi per i colleghi che necessitano di assistenza domiciliare e ospitalità in strutture specializzate.
  9. Ci batteremo per mantenere al 2% del contributo integrativo.
  10. Infine, come decimo punto, ci impegniamo a recuperare e valorizzare le positive esperienze dell’Ente dalla sua fondazione, apprendendo dagli errori gestionali pregressi e progettando per il futuro. Vogliamo ridurre i gettoni presenza dei consiglieri CdA e Cig in modo tale da investire i nostri soldi unicamente nell’assistenza e nel nostro futuro. Meno gettoni, più servizi. Per tutto questo- conclude la candidata- vota tutti i candidati del raggruppamento NoiEnpap”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»