Oscar 2017, tutti i vincitori delle statuette più ambite di Hollywood

Gli italiani Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregoriani, insieme a Christopher Allen Nelson, hanno vinto per il makeup del film Suicide Squad
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  La notte degli Oscar più pasticciona degli ultimi anni ha visto il trionfo dimezzato di ‘La la land’ (14 nominaton, sei statuette) e due nomi italiani nel cielo di Hollywood, quello dei truccatori  Alessandro Bertolazzi e  Giorgio  Gregorini.

L’ERRORE AL MOMENTO DELL’ANNUNCIO

Il momento di confusione si è verificato proprio al momento clou della serata, quando Warren Beatty ha annunciato il miglior film. Un momento di smarrimento davanti alla busta, poi il passaggio alla collega Faye Dunaway, che ha esclamato: ‘La la land’, ma in realtà a vincere era stato ‘Moonlight‘. Cosa è successo? C’è stato uno scambio di buste.  A Beatty sarebbe stata consegnata quella relativa alla vincita precedente, con l’annuncio della migliore attrice (Emma Stone per ‘La la land’, appunto).

L’OSCAR ITALIANO

Alessandro Bertolazzi e Giorgio Gregoriani, insieme a Christopher Allen Nelson, hanno vinto l’Oscar per il makeup del film Suicide Squad.

Peccato per ‘Fuocoammare’, congratulazioni a Bertolazzi e Gregorini #Oscars2017 allo stile
italiano”, ha scritto  il premier Paolo Gentiloni in un tweet.

TUTTI I VINCITORI

Miglior film: Moonlight

Miglior attrice protagonista: Emma Stone per La La Land

Miglior attore protagonista: Casey Affleck per Manchester by the Sea

Miglior regia: Damien Chazelle per La La Land

Miglior sceneggiatura non originale: Moonlight

Miglior sceneggiatura originale: Manchester by the Sea

Miglior canzone: “City of Stars” dal film La La Land

Miglior colonna sonora: La La Land

Miglior fotografia: La La Land

Miglior cortometraggio: Sing

Miglior cortometraggio documentario: The White Helmets

Miglior montaggio: La battaglia di Hacksaw Ridge

Migliori effetti speciali: Il libro della giungla

Miglior scenografia: La La Land

Miglior film d’animazione: Zootropolis

Miglior cortometraggio d’animazione: Piper

Miglior film straniero: Il cliente di Asghar Farhadi

Miglior attrice non protagonista: Viola Davis per Barriere

Miglior sonoro: Kevin O’Connell per La battaglia di Hacksaw Ridge

Miglior montaggio sonoro: Arrival

Miglior documentario: O.J: Made in America

Miglior trucco e acconciatura: Giorgio Gregorini, Alessandro Bertolazzi e Christopher Nelson, per Suicide Squad.

Migliori costumi: Colleen Atwood per Animali fantastici e dove trovarli.

Miglior attore non protagonista: Mahershala Ali per Moonlight

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»