Mafie. In 150.000 a Bologna con Libera

Appuntamento il 20 e 21 marzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Foto Agnese Centomo per Libera
Foto Agnese Centomo per Libera

BOLOGNA – Bologna e’ sold out il 20 e soprattutto il 21 marzo, quando 150.000 persone arriveranno da tutta Italia per la giornata della memoria dedicata alle vittime innocenti di mafia.

Per trovare un posto ai partecipanti (gli alberghi sono pieni anche per via del Cosmoprof in Fiera) e’ partito addirittura un appello ai sindaci emiliano-romagnoli da parte del presidente regionale Stefano Bonaccini.

Il senso del messaggio di Bonaccini lo ha sintetizzato oggi Daniele Borghi, responsabile regionale di Libera, parlando ai giovani anti-mafia raccolti sotto il tendone della Montagnola per un’iniziativa organizzata dallo Spi-Cgil: “chiedete ai vostri cittadini di mettere a disposizione un divano”. Molti, a quanto pare, non hanno trovato posto piu’ vicino e dormiranno a Rimini. Oltretutto, ammette Borghi, “quando 150.000 persone attraversano la citta’ dei disagi ci sono”. Bologna si prepara dunque ad un weekend non semplice. “Chiederemo scusa ai cittadini ma li inviteremo anche a non restare nel traffico e venire in piazza con noi”.

Per dare una idea di cosa accadra’ basta un dato: dei 500 pullman previsti, 350 parcheggeranno sui viali, il resto in un’area allestita ad hoc.

di Mirko Billi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»