hamburger menu

Tg Politico Parlamentare, edizione del 27 gennaio 2022

QUIRINALE. FUMATA NERA AL QUARTO SCRUTINIO Ancora una fumata nera nel quarto scrutinio valido per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica. Nessun candidato ha raggiunto le 505 preferenze necessarie per essere eletto come tredicesimo capo dello Stato. Il più votato è stato Sergio Mattarella con 166 voti, quindi Nino Di Matteo 56, Luigi Manconi 8, […]

27/01/2022

QUIRINALE. FUMATA NERA AL QUARTO SCRUTINIO

Ancora una fumata nera nel quarto scrutinio valido per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica. Nessun candidato ha raggiunto le 505 preferenze necessarie per essere eletto come tredicesimo capo dello Stato. Il più votato è stato Sergio Mattarella con 166 voti, quindi Nino Di Matteo 56, Luigi Manconi 8, Marta Cartabia 6, Mario Draghi 5, Giuliano Amato 4, Pierferdinando Casini 3, Elisabetta Belloni 2. Le schede bianche sono state 261. Astenuti i 441 grandi elettori del centrodestra. Domani quinto scrutinio dalle 11, servirà sempre la maggioranza assoluta. Si tratta sui nomi di Mario Draghi, Sabino Cassese, Pier Ferdinando Casini, Elisabetta Belloni, Paola Severino. Sempre in campo anche l’ipotesi di una rielezione di Sergio Mattarella.

LA CEI: PRESIDENTE DI GARANZIA, PER CAMMINARE INSIEME

Sul prossimo presidente della Repubblica “c’è stata una dichiarazione del cardinale presidente che è stata condivisa e apprezzata”. Così Stefano Russo, segretario generale della Cei, ha risposto alle domande dei giornalisti durante la presentazione del comunicato finale del Consiglio episcopale permanente, terminato ieri a Roma. “L’auspicio – ha proseguito Russo tracciando una sorta di identikit ideale del nuovo capo dello Stato – è che sia una figura di garanzia, capace – soprattutto in un tempo come questo – di favorire e di lavorare per l’unità del Paese. Abbiamo soprattutto necessita’ di camminare insieme”, ha concluso.

RICCHEZZA DELLE FAMIGLIE CRESCE DI 100 MLD

Alla fine del 2020 la ricchezza netta delle famiglie italiane era di 10 mila miliardi di euro, con una crescita dell’1%, circa 100 miliardi, rispetto al 2019. Lo rivela un rapporto stilato da Istat e Banca d’Italia. La metà della ricchezza lorda delle famiglie, per un valore di oltre 5 mila miliardi, è rappresentata dalle abitazioni. Ma sono le attività finanziarie che in tempo di Covid hanno raggiunto 4.800 miliardi, in crescita sul 2019 grazie all’aumento dei depositi e delle riserve assicurative. Intanto, il ministro dell’Economia, Daniele Franco, intervenendo a Telefisco del Sole 24 ore, annuncia nel 2022 una previsione di crescita sopra il 4%. Il costo dell’energia, però, continua ad essere un elemento di rischio in grado di frenare la ripresa.

GIORNO DELLA MEMORIA, COMBATTERE IL RAZZISMO

Prevenire e combattere ogni germe di razzismo, antisemitismo, discriminazione e intolleranza. A partire dai banchi di scuola. Nel Giorno della Memoria, Sergio Mattarella invita ancora una volta a non abbassare la guardia. Auschwitz, ha sottolineato il capo dello Stato, è “il simbolo dell’orrore nazista, del male assoluto. Ma è, e deve essere, la testimonianza costante di quali misfatti sia capace l’uomo quando si abbandona a parole e ideologie di odio e di morte”. Il ricordo dell’orrore dell’antisemitismo, ha aggiunto il premier Mario Draghi, è impegno per il presente e base per il futuro. I presidenti delle Camere, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, hanno deposto questa mattina una corona di fiori insieme alla senatrice a vita, Liliana Segre, in Largo 16 ottobre del ’43 nel cuore dell’antico ghetto di Roma.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-27T17:54:27+02:00