Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornata della Memoria, a Potenza Comune dona a studenti libri sulla Shoah

giornata della memoria_potenza
In una successiva iniziativa in programma il prossimo 11 aprile, giorno dell'anniversario della morte di Primo Levi, ogni istituto presenterà i lavori realizzati a seguito della lettura del libro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

POTENZA – Un libro per gli studenti delle classi prime delle scuole medie di Potenza, “per promuovere attraverso la lettura e l’approfondimento la conoscenza dei tragici eventi che determinarono l’olocausto e per rendere onore alla memoria delle vittime”. È il dono delle assessore alla Pubblica istruzione e alle Pari opportunità, politiche giovanili e all’infanzia del Comune di Potenza, Alessandra Sagarese e Vittoria Tiziana Rotunno, in occasione della Giornata della memoria.
É importante – affermano Rotunno e Sagarese- che i nostri figli conoscano la storia, non dimentichino gli errori e gli orrori che l’uomo è stato capace di commettere, perché loro, uomini e donne di domani, possano non ripeterli e lavorare affinché la pace, il rispetto, l’armonia tra i popoli diventino prima ancora che valori nei quali credere, il fondamento delle loro stesse vite”.
In una successiva iniziativa in programma il prossimo 11 aprile, giorno dell’anniversario della morte di Primo Levi, ogni istituto presenterà i lavori realizzati a seguito della lettura del libro.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»