Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’Università di Pisa conferisce la laurea honoris causa a Liliana Segre

Liliana Segre
Alla senatrice a vita verrà conferita il 2 febbraio la magistrale in Scienze per la pace, perché la sua "biografia restituisce il senso più alto di un costante impegno pubblico volto non solo a tutelare la storia e la memoria delle vittime dello sterminio, ma anche a promuovere un'autentica educazione alla cittadinanza e alla pace"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Nel Giorno della Memoria l’Università di Pisa annuncia il conferimento della laurea magistrale honoris causa in Scienze per la pace a Liliana Segre. La cerimonia si terrà il 2 febbraio nell’auditorium del polo “San Rossore 1938”, parzialmente in presenza e su piattaforma telematica.

“La biografia della senatrice Segre- è scritto nelle motivazioni del riconoscimento- restituisce il senso più alto di un costante impegno pubblico volto non solo a tutelare la storia e la memoria delle vittime dello sterminio, ma anche a promuovere una autentica educazione alla cittadinanza e alla pace. Nei suoi incontri con i cittadini di tutta Italia, e in particolare con gli studenti, anche universitari, Liliana Segre ha contribuito a promuovere una cultura di pace positiva, espressione con la quale si intende non solo la semplice assenza di guerra, ma l’insieme delle attività volte a promuovere la giustizia sociale, la convivenza pacifica, il ripudio dei conflitti”.

LEGGI ANCHE: “Quel giorno ho capito che non avrei mai potuto uccidere”, Segre ricorda

In questi anni, commenta il rettore Paolo Mancarella, “il vincolo di riconoscenza che lega l’Università di Pisa alla senatrice Liliana Segre si è rafforzato sempre di più. Conferirle la laurea honoris causa in scienze per la pace è il nostro modo di dirle grazie per aver tutelato la storia e la memoria della Shoah, facendone uno strumento per alimentare, in primo luogo nei giovani, quei valori di fratellanza e di rispetto in cui il nostro ateneo si riconosce pienamente e che sono fondamentali per costruire una società basata su una solida cultura della pace, che non lasci posto ad alcuna forma di odio”. Il 2 febbraio, dopo la consegna del riconoscimento, Liliana Segre terrà una lectio magistralis in collegamento.

LEGGI ANCHE: Giornata della Memoria, Liliana Segre invia una lettera al consiglio delle Marche

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»