Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornata della memoria: i film oggi in tv

il pianitsta_bambino_pigiama_righe_anna_frank
Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria, in cui si ricordano le vittime dell'olocausto. In questa giornata numerosi saranno gli appuntamenti in tv che racconteranno una delle pagine più tristi della storia.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria, in cui si ricordano le vittime dell’Olocausto. In questa giornata numerosi saranno gli appuntamenti in tv che racconteranno una delle pagine più tristi della storia.

LE TESTIMONIANZE

Rai Cultura dedicherà alla ricorrenza l’intera giornata di Rai Storia, nella quale spicca in prima serata, alle 21.10, ‘Testimoni di Auschwitz’, un documentario realizzato nel 2020 per il 75° Anniversario della Liberazione di Auschwitz con l’introduzione e l’analisi storiografica del professor David Bidussa. Il documentario, in prima tv, dà voce a quindici sopravvissuti che rievocano la propria prigionia, alcuni dei quali intervistati per la prima volta. Tra di loro anche una donna, nata nel campo di concentramento il giorno prima che venisse liberato dall’esercito russo. In mattinata, alle 6.30 e alle 7.30, due Speciali: il primo sul processo del 1976 ai responsabili dell’unico campo di sterminio italiano, la Risiera di San Sabba di Trieste; il secondo con le testimonianze sulla Shoah di personaggi come Lia Levi, Elio Toaff, Pietro Terracina, Nedo Fiano. Alle 9.30 la storia di Angelo Anticoli, la prima raccontata dalla serie Pietre d’inciampo, introdotta da Annalena Benini, che rievoca, a partire dai sampietrini in ottone posti davanti ai luoghi dove vissero, le vicende di donne e uomini vittime dell’Olocausto. Alle 10 è la volta di “Fossoli. Anticamere per l’inferno”, con le storie di sette internati del campo emiliano, mentre alle 11 in “Diario di un cronista”, Sergio Zavoli racconta il rastrellamento del ghetto di Roma, nel 1943. Alle 12 una nuova protagonista di “Pietre d’inciampo”: Frida Misul, livornese di origine ebraica, sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz. Subito dopo, alle 12.30, il documentario “I bambini di Bullenhuser Damm” sui 20 bambini ebrei provenienti da tutta Europa uccisi nel 1945 in una scuola amburghese, e a seguire, alle 13.30 e alle 15.00, ancora le “Pietre d’inciampo” con altre famiglie – tre di Napoli e una di Viterbo – vittime del nazifascismo. Nel pomeriggio, alle 15.30, “Una piccola inestimabile memoria”, la storia di un bambino ebreo che si incrocia con quella di don Primo Mazzolari, mentre alle 16.30 il sacrificio di Andrea Schivo, guardia carceraria di San Vittore a Milano ucciso per aver aiutato gli ebrei, è al centro di un’altra delle “Pietre d’inciampo”.

GIORNATA DELLA MEMORIA, I FILM IN TV

IL DIARIO DI ANNA FRANK

Su Rai Movie alle 14 andrà in onda ‘Il diario di Anna Frank, tratto dalla riduzione teatrale del diario di Frances Goodrich e Albert Hackett. La pellicola, che si aggiudicò tre Oscar nel 1960, racconta la storia vera della giovane Anna, che con la sua famiglia, si nasconde dalla persecuzione nazista.

IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE

Paramount channel celebra la Giornata della Memoria con ‘Il bambino con il pigiama a righe’, adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di John Boyne, in onda alle 21.20. La pellicola racconta la toccante storia di Bruno, un bambino di otto anni, figlio di un ufficiale nazista che scopre ,vicino alla sua nuova abitazione, un campo di concentramento. Lì, conosce Shmuel, un bambino che vive dall’altra parte della recinzione, non sapendo che si tratta di un prigioniero ebreo. Tra i due nasce una profonda amicizia.

IL PIANISTA

Su Canale 5 in seconda serata (alle 23.42) arriva ‘Il pianista (The Pianist). Firmato da Roman Polański, nel 2002, il film, tratto dal romanzo autobiografico omonimo di Władysław Szpilman, si è aggiudicato la Palma d’oro al Festival di Cannes nel 2002 e 3 Premi Oscar nel 2003. La pellicola racconta il secondo conflitto mondiale attraverso lo sguardo di un pianista ebreo sopravvissuto all’occupazione della Polonia, interpretato da Adrien Brody che con la sua performance vinse l’Oscar come miglior attore protagonista.

IL LABIRINTO DEL SILENZIO, UN CIELO STELLATO SOPRA IL GHETTO DI ROMA, BYE BYE GERMANY: I FILM SU RAIPLAY

Molto ampia anche la disponibilità dei film, alcuni dei quali in esclusiva RaiPlay, come ‘Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma’, di Giulio Base, con Bianca Panconi, Emma Matilda Liò, Daniele Rampello e Irene Vetere. Il film, presentato all’ultima edizione della Festa del Cinema di Roma, sarà disponibile il 27 gennaio in anteprima sulla piattaforma Rai (in prima tv sabato 6 febbraio su Rai1). Segreti, un passato celato, nuove identità e una misteriosa lettera. La storia della Shoah, una delle insanabili cicatrici della storia dell’umanità, raccontata in modo inedito, attraverso l’avventura e la ricerca della verità da
parte di un gruppo di ragazzi.

E poi ‘Bye Bye Germany‘, di Sam Garbarski, con Moritz Bleibtreu, Antje Traue, Mark Ivanir, Tim Seyfi, Hans Löw e Anatol Taubman. Il film racconta la storia di un gruppo di ebrei sopravvissuti ai lager che progetta di lasciare Francoforte per gli USA. Ma il passato ancora incombe.

E ancora, ‘Il labirinto del silenzio’, per la regia di Giulio Ricciarelli, con Andre Szymanski, Alexander Fehling e Friederike Bech. Francoforte 1958: Johann Radmann, giovane procuratore della Repubblica Federale Tedesca, indaga su una cospirazione di massa messa in atto per coprire i passati oscuri e la connivenza con il regime nazista di importanti personaggi pubblici.

Il falsario – Operazione Bernhard di Stefan Ruzowitzky, con Karl Markovics, August Diehl e Devid Striesow. Il film narra la vera storia dell’Operazione Bernhard, ideata dai nazisti per mettere in ginocchio la Gran Bretagna. Tratto dal memoriale “L’officina del diavolo” di Adolf Burger, vince nel 2008 l’Oscar per il Miglior Film Straniero. uno o più item all’interno) per altrettanti testimoni che con il loro impegno hanno continuato a tenere viva la memoria di quanto accaduto. Alcuni nomi che fanno parte della selezione: Primo Levi, Liliana Segre, Goti Bauer, Nedo Fiano, Edith Bruck, Elie Wiesel, Liana Millu, Piero Terracina, Settimia Spizzichino, Andra e Tatiana Bucci, Lia Levi, Marta Ascoli, Becky Behar, Elisa Springer, Ferruccio Folkel, Vittorio Segre, Tullia Zevi, Giulia Spizzichino, Rita Levi-Montalcini.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»