Bonaccini loda le Sardine: “Ci han detto di stare in piazza”

Gli "emiliano-romagnoli non gradiscono molto che suoni ai loro campanello".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Non poteva mancare un cenno alle sardine, nelle parole con cui Stefano Bonaccini ha commentato la vittoria sul centrodestra di Lucia Borgonzoni. “Sia una lezione per il futuro, ci eravamo dimenticati di tornare in piazza e stare tra le persone”, ha detto Bonaccini. “Questo ce lo hanno detto anche le sardine, riempiendo le piazze”.

Quelli della Lega “mi invitavano a fare le valigie, a non provarci nemmeno. Ho sempre consigliato di essere prudenti perche’ l’arroganza non paga mai”, aggiunge Bonaccini. Puntando al voto nazionale “la si e’ voluta mettere su un altro terreno e noi abbiamo vinto anche su un altro terreno”. Gli “emiliano-romagnoli non gradiscono molto che suoni ai loro campanello”.

E dunque “grazie- dice Bonaccini– ai tantissimi che hanno dato una mano in questa campagna elettorale, che abbiamo affrontato col sorriso sulle labbra anche quando hanno provato ad usare argomenti che poco avevano a che fare col voto regionale. Partivamo da un -7% delle europee, abbiamo messo in campo una coalizione molto larga e molto civica. Dovevamo recuperare tante persone che erano rimaste a casa cinque anni fa. C’e’ stata una partecipazione robusta, importante per la qualita’ della democrazia”.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

27 Gennaio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»