Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Balzani conferma: “Nel 2016 Tasi a -2%. Da lotta evasione 3,3 milioni di euro”

MILANO - Confermato il calo dell'aliquota Tasi del 2% nel 2016 a Milano anticipato dalla giunta a dicembre,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Confermato il calo dell’aliquota Tasi del 2% nel 2016 a Milano anticipato dalla giunta a dicembre, col minor gettito coperto dalla lotta all’evasione del tributo. Lo ha detto in commissione bilancio e mobilità, riunite in congiunta a Palazzo Marino il vicesindaco Francesca Balzani, intervenuta assieme al collega delegato all’Ambiente, Pierfrancesco Maran.

Expo-Milano-2015Cali previsti anche per le utenze non domestiche e per gli esercizi commerciali, con riduzioni che variano dallo 0,3 per le autorimesse al 9,5% per alberghi con ristorante, pasticcerie e bar. A determinare la riduzione della tassa più fattori, come prima cosa la minor produzione di rifiuti, unita anche al maggior afflusso turistico in città nell’anno di Expo, ma soprattutto, come sottolinea Balzani, “grazie a una proficua lotta all’evasione che ha garantiito un introito nelle casse del comune pari a 3,3 milioni di euro“.

Durante l’udienza si è anche discusso riguardo la gestione del degrado in Darsena, in centro e soprattutto nei quartieri periferici, “per ora ancora snobbati dall’amministrazione”, come ha sottolineato nel suo intervento il consigliere leghista Luca Lepore.

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»