Calabria, rinnovo negato a 627 tirocinanti Mibact: saranno esclusi dall’indennità di sostegno Covid

"Coloro che rientrano nella cosiddetta Area3 vivono una situazione assolutamente drammatica" denuncia la confederazione Calabria dell'Usb
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – “Tra i tirocinanti in servizio presso le sedi territoriali del Mibact, coloro che rientrano nella cosiddetta Area3 vivono una situazione assolutamente drammatica. Non gli è stato, infatti, rinnovato il tirocinio, così come è stato invece fatto per i loro colleghi delle altre due aree per i quali, oltre allo svolgimento del primo anno di attività, è stata portata avanti una trattativa che ha sancito un ulteriore protocollo di intesa per un rinnovo del tirocinio per un’altra annualità, attualmente in corso”. È quanto evidenzia la confederazione Calabria dell’Usb che aggiunge: “Cosi’ non è stato fatto invece per i tirocinanti di Area 3, a quanto pare per volontà della Regione Calabria. Non essendogli stato concesso il secondo anno, definito di perfezionamento, si ritrovano ad essere esclusi dall’indennità di sostegno una tantum per l’emergenza Covid-19 a favore di soggetti coinvolti nei percorsi di politica attiva regionali”.
“Se ci fosse la volontà politica la problematica potrebbe risolversi in poche ore. Come già fatto in via ufficiale, chiediamo alla Regione Calabria – conclude l’Usb – un impegno concreto che miri, nel minor tempo possibile, a risolvere la questione secondo quel principio di equità che avrebbe dovuto interessare tutti i 627 soggetti che hanno superato la manifestazione di interesse”.

LEGGI ANCHE: Incontro a Roma tra tirocinanti calabresi e Provenzano, Usb: “Confronto positivo”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»