Mercato della casa in ripresa, aumentano compravendite e mutui

BOLOGNA - "Anche se non possiamo affermare che siamo usciti dal periodo di difficoltà degli ultimi anni, il
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – “Anche se non possiamo affermare che siamo usciti dal periodo di difficoltà degli ultimi anni, il mercato del credito per le abitazioni continua a dare segnali positivi“. Così il gruppo Tecnocasa sugli andamenti immobiliari in Emilia-Romagna e a Bologna. Nel capoluogo, nel corso del primo semestre 2015, aumenta infatti il numero di compravendite; sono state effettuate 2.213 transazioni, pari all’1,7% in più rispetto al primo semestre 2014, mentre la provincia chiude con 2.684 compravendite (+10,8%).

infografica TecnocasaE il trend è in aumento: infatti, nel secondo trimestre 2015, secondo i dati forniti dall’Agenzia delle entrate, le compravendite a Bologna sono aumentate del 3,2%, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nel secondo trimestre 2015, ha illustrato oggi Tecnocasa in conferenza stampa a Bologna, le famiglie dell’Emilia-Romagna hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione pari a 829,2 milioni di euro, che collocano la regione al quarto posto per totale erogato in Italia con un’incidenza del 8,11%. Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, si registra una variazione delle erogazioni pari al +69,3%, per un controvalore di +339,5 milioni di euro.

Considerando l’andamento delle erogazioni sui 12 mesi, e analizzando quindi i volumi da luglio 2014 a giugno 2015, l’Emilia-Romagna mostra una variazione positiva pari a 39% per un controvalore di +711,6 milioni. Sono dunque stati erogati nei 12 mesi in questione 2.535,8 milioni, che rappresenta l’8,41% del totale nazionale. Nel secondo trimestre 2015 si è registrato nel territorio regionale un importo medio di mutuo pari a 114.600 euro, in aumento rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente, quando il ticket medio ammontava a 110.800 euro.

TecnocasaMediamente, si calcola che chi sottoscrive un mutuo in Emilia-Romagna viene finanziato di circa il 3% in più rispetto al mutuatario medio italiano. Venendo alle singole province, Bologna ha erogato volumi per 250,5 milioni (+82,2% sullo stesso trimestre dell’anno scorso); a Ferrara si registrano 40,6 milioni (+88,8%); a Forlì-Cesena 78,1 (+83,9%); a Modena 119,6 (+52%); a Parma 82,2 (+53,5%); a Piacenza 48,5 (+78,2%); a Ravenna 72,7 (+72,1%); a Reggio Emilia 76,9 (+44,8%); a Rimini 60,2 (+79,5%).

Più in particolare, nel primo semestre 2015 a Bologna i valori immobiliari hanno evidenziato però un calo del 2,1% rispetto al secondo semestre 2014. Le zone centrali della città hanno segnato un rialzo dei prezzi (+5,9%), mentre sono in leggero calo quelli della macroarea Saffi (-1,3%). Rimangono invariate le quotazioni nella zona Murri-San Mamolo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»