Roma, parla il primo centurione multato: “Vergogna, non pagherò”

Chiediamo da tempo di regolamentare la nostra professione. Oggi ho subito un'ingiustizia, la multa non la pago e ripeto, questa volta andro' fino in fondo, sono pronto a farmi arrestare. Ho gia' chiamato il mio avvocato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

centurione colosseoROMA – “Stamattina ho ricevuto la prima multa della mia vita: 400 euro di verbale. Faro’ ricorso, stavolta andro’ fino in fondo, sono pronto a farmi arrestare“. A parlare e’ il primo centurione multato a Roma nell’operazione decoro, fortemente voluta dal commissario Tronca ed annunciata ieri.

Il centurione e’ stato raggiunto telefonicamente da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori di ‘Ecg Regione’ su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’universita’ degli studi Niccolo’ Cusano (www.unicusano.it).

E’ vergognoso quello che sta accadendo– ha affermato il centurione- vi mando le foto del verbale che mi hanno fatto, accompagnato anche dal sequestro del completo che uso per lavorare. Se la prendono con noi perche’ siamo bersagli semplici da colpire, mentre agli abusivi veri come quelli che vendono aste per i selfie, oggetti vari e rose non fanno nulla. E’ pieno di mimi e di ambulanti abusivi ma a loro non e’ stato detto nulla. Chiediamo da tempo di regolamentare la nostra professione. Oggi ho subito un’ingiustizia, la multa non la pago e ripeto, questa volta andro’ fino in fondo, sono pronto a farmi arrestare. Ho gia’ chiamato il mio avvocato”.

Leggi anche:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»