hamburger menu

Health technology assessment, Mennini (Sihta): “C’è la volontà di accelerare l’attuazione del nuovo regolamento europeo”

“E’ un’opportunità per i pazienti e per il sistema economico del Paese”. Il bilancio del presidente nel corso della seconda giornata di Congresso

Pubblicato:26-10-2022 18:55
Ultimo aggiornamento:27-10-2022 11:09
Canale: Sanità
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “La volontà da parte dei principali attori del sistema, e quindi ministero della Salute, enti regolatori, Aifa, Regioni e Società scientifiche di voler accelerare il percorso che porterà il nostro Paese ad attuare in maniera efficiente ed efficace tutto quanto viene stabilito dal nuovo regolamento europeo Hta, con un occhio particolare, e questa credo sia una novità molto importante, alla collaborazione diretta tra istituzioni e industria”. Questo, secondo il presidente Sihta, Francesco Saverio Mennini, uno dei punti principali venuto fuori dalla seconda giornata di lavori del XV Congresso nazionale della Società italiana di Health technology assessment, in corso a Roma.


Farmaci e dispositivi medici i temi al centro dei due panel che hanno caratterizzato la giornata. “Se il regolamento Hta viene affrontato insieme dall’industria, dalle istituzioni e dagli enti regolatori- ha sottolineato ancora Mennini- potrebbe rappresentare un’opportunità in più sia per i pazienti sia dal punto di vista economico. Intanto per i pazienti- ha spiegato il presidente Sihta- perché potrebbero accedere più precocemente alle innovazioni, tanto in campo farmacologico quanto in quello dei dispositivi medici. Poi- ha continuato- dal punto di vista del sistema economico del Paese potrebbe permettere, se le regole vengono recepite in maniera attenta, di attrarre importanti investimenti per quanto riguarda la ricerca e la produzione di tecnologie innovative. Quindi ricaduta importante per il paziente con rapidità di accesso alle cure e ricaduta importante dal punto di vista economico, sociale e occupazionale grazie all’attrazione degli investimenti”.

In sintesi dalla giornata di lavori per Mennini “è emersa l’importanza di fare presto, dedicare risorse umane all’interno dei tavoli di lavoro a livello europeo in modo che l’Italia possa dire la sua parte nel definire le regole fondamentali che caratterizzeranno l’attuazione di questo regolamento europeo di Hta”.

Leggi anche: Nuovi regolamenti Md, Gellona (Confindustria): “Mancano parti fondamentali”

Leggi anche: Health technology assessment, nel 2025 operativo il nuovo regolamento europeo: focus al Congresso Sihta

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-27T11:09:36+01:00