Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Valle d’Aosta pronta la legge per le locazioni brevi

guichardaz
La stima del peso delle locazioni brevi in Valle è tra un quinto e un quarto dei posti letto della regione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – “Stiamo lavorando su una norma per le locazioni brevi e per introdurre l’imposta di soggiorno. L’abbiamo scritta, è inserita nel Defr“. Lo ha annunciato Jean-Pierre Guichardaz, assessore regionale al Turismo della Valle d’Aosta, durante la presentazione dell’indagine sul turismo estivo realizzato per l’Osservatorio turistico della Valle d’Aosta. “Crediamo che si debba regolamentare un settore, un’offerta che ha una sua peculiarità, si deve regolamentare e valorizzare”.

Guichardaz ha aggiunto: “Qualcuno vede in questa regolamentazione la solita occhiuta presenza del pubblico. Noi abbiamo calcolato il Fondo montagna sulla base delle presenze turistiche, 3 milioni circa, e abbiamo ricavato 29 milioni di euro. Se avessimo anche i dati delle locazioni brevi, probabilmente avremmo avuto qualche milione di euro in più. Sono soldi che sarebbero tornati a circolare nel settore turistico, anche a beneficio” delle locazioni turistiche brevi. La stima del peso delle locazioni brevi in Valle è tra un quinto e un quarto dei posti letto della regione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»