Revocato il carcere duro a Massimo Carminati

L'ex Nar al momento è detenuto nel carcere di Sassari, con una condanna in appello a 14 anni e mezzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – Col parere positivo della Dda di Roma e della Dnaa, è stato revocato il 41 bis, il cosiddetto “carcere duro”, a Massimo Carminati, imputato al processo sul ‘Mondo di mezzo’. È quanto si apprende da fonti del ministero della Giustizia. L’ex Nar al momento è detenuto nel carcere di Sassari, con una condanna in appello a 14 anni e mezzo. Dopo la recente sentenza della Cassazione, che ha negato l’esistenza di un’associazione mafiosa, la sua pena ora dovrà essere ricalcolata dai giudici dell’appello di Roma.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»