hamburger menu

“Rigassificatore a Ravenna con qualsiasi governo”, parola di Bonaccini

"L'Italia ne ha bisogno e noi siamo persone serie", spiega il governatore al Cersaie. "Assieme all'impianto eolico in mare, vediamo se il prossimo esecutivo ce lo impedisce".

Pubblicato:26-09-2022 14:00
Ultimo aggiornamento:26-09-2022 14:00
Canale: Ambiente
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

“Con qualsiasi governo faremo il rigassificatore a Ravenna, perché ne ha bisogno l’Italia e noi siamo persone serie”. Il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, è perentorio e conferma in piani della Regione per affrontare la crisi energetica. “quando verranno completati i rigassificatori a Ravenna e Piombino, non dipenderemo più dal gas russo e ci potremo permettere di ridurre le bollette”, assicura Bonaccini dl palco del convegno inaugurale del Cersaie, il salone internazionale della ceramica che inizia oggi a Bologna.

NON SOLO GAS, ANCHE IMPIANTO EOLICO IN MARE

“Mi sarei aspettato che l’Europa facesse come con i vaccini, diventando acquirente unico, ma ci sono paesi, con nome e cognome, che non vogliono farlo. Non si può andare avanti con l’unanimità dei 27 paesi, che non è una cosa democratica”, protesta il governatore. “Noi a Ravenna vogliamo realizzare insieme al rigassificatore il più grande impianto eolico flottante a mare, vediamo se il prossimo governo ce lo impedisce”, scandisce Bonaccini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-26T14:00:21+01:00