hamburger menu

La serata nera del Pd: “Faremo un’opposizione importante”. Ma c’è chi parla di “catastrofe”

La capogruppo dem alla Camera Serracchiani: "È una serata triste per il Paese". Durissimi i commenti di Marcucci e Morani

Pubblicato:26-09-2022 03:16
Ultimo aggiornamento:26-09-2022 03:16
Canale: Politica
Autore:
letta segretario pd
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Questa sera non possiamo non attribuire la vittoria alla destra trascinata da Giorgia Meloni“. È la capogruppo alla Camera Debora Serracchiani a commentare per prima in casa Pd i risultati delle elezioni politiche: le proiezioni danno i dem sotto il 20%, al secondo posto sotto Fratelli d’Italia ma con un margine minimo sugli ex alleati del Movimento 5 Stelle. Che mettono sotto accusa le strategie di Enrico Letta.

“Questa è una serata triste per il Paese – spiega Serracchiani – ma siamo la prima forza di opposizione in Parlamento e la seconda forza politica. Faremo un’opposizione importante“. L’esponente dem risponde a distanza a Maria Elena Boschi, che ha definito le scelte di Letta sulle alleanze “un vero errore”. Per Serracchiani, “il Terzo polo non ha raggiunto l’obiettivo che si era dato“.

MARCUCCI (PD): “PRENDO ATTO ANCHE DELLA MIA SCONFITTA”

“È probabilmente il risultato più basso od uno dei più bassi del centrosinistra nella storia, con questi
dati, prendo atto anche della mia sconfitta nel collegio toscano dove ero candidato. I risultati vanno sempre rispettati, auguro buon lavoro al senatore Manfredi Potenti”. Andrea Marcucci, del Pd, lo scrive su Twitter.

MORANI: “COMPLIMENTI A MELONI, PARLEREMO DI CATASTROFE DEM”

“Complimenti a Giorgia Meloni, prima donna italiana che vince le elezioni politiche. Meloni è leader della coalizione vincente e si avvia a formare il primo governo italiano a guida femminile“. Lo scrive su Twitter Alessia Morani, deputata e candidata del Partito democratico. “Sulla catastrofe del Pd e del centrosinistra ne parleremo diffusamente”, aggiunge.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-26T03:16:17+01:00