hamburger menu

Guerini: “Il Mediterraneo allargato deve restare priorità per l’Italia”

Durante un'audizione in Parlamento di fronte alle commissioni riunite Esteri e Difesa, il ministro ha parlato della guerra in Ucraina e delle intenzioni della Russia

26-07-2022 13:53
guerini
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – La regione del Mediterraneo allargato deve restare priorità per l’Italia: lo ha sottolineato oggi il ministro Lorenzo Guerini, durante un’audizione in Parlamento di fronte alle Commissioni riunite esteri e difesa. Secondo Guerini, “mai come in questi giorni la guerra all’Ucraina e le crisi alimentari ed energetiche, l’instabilità in Libia e i colpi di Stato in Mali e in Burkina Faso rischiano di compromettere gli equilibri in aree di interesse strategico nazionale”.

GUERINI: “RUSSIA VUOLE RIDISEGNARE ORDINE INTERNAZIONALE

“Se la vile aggressione russa all’Ucraina fosse un successo, significherebbe che si può ricorrere all’aggressione militare per ottenere i propri obiettivi“, ha detto il ministro della Difesa. Secondo Guerini, l’offensiva di Mosca al via il 24 febbraio “mette a rischio i valori liberal-democratici” e “mira a ridisegnare l’ordine internazionale”. Rispetto al conflitto, il ministro ha confermato che l’Italia sta inviando “equipaggiamenti militari” ed è coinvolta in ambito Nato a sostegno del governo di Kiev. Centrale nel discorso di Guerini, la condanna dell’offensiva della Russia e della sua “narrativa da Guerra fredda“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-26T13:53:35+02:00

Ti potrebbe interessare: