hamburger menu

Ucraina, Di Maio: “Riequilibrare le parti per una soluzione rispettosa dell’integrità territoriale”

Durante un'audizione in Parlamento con le Commissioni riunite esteri e difesa, il ministro ha parlato delle situazioni in Ucraina, Libia e Africa

Pubblicato:26-07-2022 09:02
Ultimo aggiornamento:26-07-2022 10:48
Canale: Politica
Autore:
di maio
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “Preoccupazione per la situazione sul campo, con l’intensificarsi della guerra nel Donbass e bombardamenti ingiustificabili che colpiscono civili in Ucraina”: a esprimerla oggi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, durante un’audizione in Parlamento. Rispetto al conflitto, precipitato con l’offensiva russa al via il 24 febbraio, Di Maio ha aggiunto: “Miriamo a riequilibrare le parti in conflitto per favorire una soluzione negoziata e non imposta da una delle parti, rispettosa dell’integrità territoriale dell’Ucraina”.

DI MAIO: IN LIBIA CRESCONO INSIDIOSE CONTRAPPOSIZIONI E RIVALITÀ

Di fronte alle Commissioni riunite esteri e difesa, alla Camera dei deputati, Di Maio ha parlato anche di Libia: “In Libia crescono insidiose contrapposizioni e rivalità”. Secondo il ministro degli Esteri, bisogna “scongiurare la cristallizzazione di governi paralleli, che si ritengono reciprocamente illegittimi”, ha detto.

DI MAIO: AFRICA ATTORE IMPRESCINDIBILE PER LA SICUREZZA

“L’Africa è un attore imprescindibile della sicurezza energetica dell’Italia”. Di Maio ha ricordato gli accordi siglati dal governo di Roma nelle ultime settimane in Algeria, Repubblica del Congo o Mozambico, Paesi ricchi di giacimenti di idrocarburi. “Sono intese”, ha sottolineato il ministro, “sottoscritte per affrancarci al più presto dal gas russo”.

LEGGI ANCHE: Di Maio: “A Grillo voglio bene ma dice cose peggiori di Conte”. E a Calenda dice: “Unirci è un valore”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-07-26T10:48:50+01:00