Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Emilia flagellata dal maltempo, alberi caduti in strada e chicchi di grandine “come albicocche”

grandine foto coldiretti
Secondo una prima stima di Coldiretti i danni nei campi ammonterebbero a milioni di euro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Feriti sulle strade modenesi per via del maltempo di queste ore. Nell’area nord, nella zona tra Carpi, Novi e Mirandola, nel pomeriggio si è abbattuto un forte temporale con raffiche di vento che hanno provocato la caduta di alberi e pali della luce anche sulle strade provinciali. Un albero spezzato è caduto su un furgone in transito lungo la strada provinciale 413 Romana, in un tratto vicino a Novi sul quale viaggiavano due persone che sono rimaste ferite. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco per liberare gli autisti dall’abitacolo, un’ambulanza e l’elisoccorso. Gli operatori del servizio provinciale Viabilità e ditte incaricate sono al lavoro per liberare la strade provinciali; oltre alla provinciale 413 è tuttora chiusa la provinciale 7 di Concordia vicino al centro abitato. Gli operatori sono al lavoro sulla diramazione di Vallata sempre per la caduta di pali della luce.

COLDIRETTI: “IN EMILIA LA GRANDINE HA FATTO MILIONI DI DANNI

Chicchi di grandine “grandi come albicocche” hanno colpito le colture dell’Emilia-Romagna- in particolare nelle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara- danneggiando “campi di pomodori, cocomeri, meloni, mais, pere, barbabietole, zucche e patate” e provocando “milioni di danni, fra quelli procurati alle colture e quelli riportati dalle attrezzature agricole e dalle strutture”.
Questo il primo bilancio stilato dalla Coldiretti regionale dopo la grandinata che si è abbattuta nel pomeriggio sull’Emilia-Romagna, una “tempesta di piena estate che conferma la tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con un’elevata frequenza di eventi estremi”. Entra più nello specifico la Coldiretti ferrarese, segnalando che il maltempo “si è abbattuto tra i Comuni di Voghiera, Portomaggiore ed Ostellato”, e aggiungendo che, anche se “al momento i danni non sembrano estesi, dove la grandine ha colpito sono certamente rilevanti, e già nelle prossime ore i tecnici saranno in campo per le valutazioni del caso”. Nel dettaglio, spiega l’associazione, il temporale “ha interessato colture e strutture di alcune frazioni dei Comuni di Portomaggiore (Portomaggiore e Runco), Voghiera (Montesanto) e Ostellato (Dogato)”. E se “per la gran parte del territorio l’arrivo della pioggia è una buona notizia, per gli agricoltori che si sono trovati con colture danneggiate e reti sfondate dal peso della gradine, scesa in brevissimo tempo e con dimensioni notevoli, si tratta di una calamità, un’ulteriore mazzata per gli impianti di frutteto, già in sofferenza per le gelate primaverili e l’attacco di insetti e funghi”. La ricognizione delle zone interessate, concludono da Coldiretti, “è ancora in corso, e nelle prossime ore si potrà avere un quadro più preciso delle aree e dell’entità dei danni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»