Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Lazio, edizione del 26 luglio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Ecco i titoli del Tg Lazio dell’edizione di oggi:

COVID, D’AMATO: ESCLUDO IL LAZIO IN ZONA GIALLA

Nonostante la risalita dei casi di Covid, il Lazio resterà in zona bianca. L’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, si sente di escludere un passaggio in zona gialla perché, ha spiegato, “siamo molto lontani da quei parametri e anche il livello oggi dell’occupazione di posti letto e di terapie intensive è un livello 10-12 volte inferiore rispetto al target nazionale che è stato dato”. Sicuramente, ha aggiunto D’Amato, “bisogna correre con la vaccinazione. Noi siamo la prima regione italiana a raggiungere l’obiettivo del 70% di vaccinati con doppia dose l’8 di agosto. Entro la fine di agosto raggiungeremo l’80%”.

ROMA, OMICIDIO DI VIA DEL GAZOMETRO: ARRESTATO 19ENNE ALBANESE

È stato arrestato a Genova, al termine di un’indagine-lampo, un 19ene cittadino albanese considerato l’omicida del 26enne connazionale morto dopo aver ricevuto una coltellata alla schiena venerdì a via del Gazometro. L’arrestato è incensurato e in possesso di regolare permesso di soggiorno. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la lite era partita per motivi legati ad affari illeciti tra due cittadini albanesi ed era poi sfociata in una rissa tra 4 connazionali, diventati 5 con l’arrivo del 19enne che avrebbe inferto la coltellata mortale.

COVID, ZINGARETTI ASSEGNA BENEMERENZE A OPERATORI ARES 118

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, hanno assegnato questa mattina le benemerenze agli operatori dell’Ares 118 impegnati nell’emergenza Covid. “Questo luogo della presa in carico dell’emergenza è stato ed è centrale nella battaglia contro il Covid- ha detto il governatore- Il lavoro fatto dagli operatori in questi mesi è stato il valore aggiunto affinché le prestazioni del sistema sanitario regionale fossero adeguate”.

RIFIUTI, ROMA IMPUGNA DELIBERA REGIONE PER EVITARE COMMISSARIO

Roma Capitale vuole evitare il commissariamento sui rifiuti da parte della Regione Lazio e ha chiesto al Tar intanto di sospendere e poi annullare la delibera di Giunta dello scorso 27 maggio che prevede l’attivazione dei poteri sostitutivi se entro domani il Comune non avrà individuato nel suo territorio aree idonee per una discarica e un impianto di trattamento. Secondo l’avvocatura Capitolina il Campidoglio ha assolto alle funzioni attribuite per legge ai Comuni e ritiene quindi che la delibera della regione sia del tutto illegittima.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»