Giornale radio sociale, edizione 26 luglio 2019

Giornale radio a cura di http://www.giornaleradiosociale.it/
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

​DIRITTI – Sbarre sempre più strette. La fotografia di metà anno delle carceri italiane, fornita da Antigone, evidenzia il tasso di sovraffollamento più alto dell’Ue, pari al 119,8 per cento. Alessio Scandura che ha curato il rapporto dell’associazione. 

ECONOMIA – Clima insostenibile. La denuncia di Intersos dopo l’ennesima aggressione contro tre migranti nel Foggiano, colpiti da pietre mentre in bicicletta stavano andando al lavoro nei campi. “Sono aumentate le intimidazioni e le minacce”, sottolinea l’associazione che in Capitanata opera da tempo con un presidio sanitario mobile.

SOCIETA’ – #spiaggepulite. Prosegue l’iniziativa che coinvolge l’intero litorale tirrenico dai confini con la Liguria fino alle porte del Lazio e che è parte della più ampia campagna “Toscana plastic free”. Pannelli e locandine sono state affissi, tra gli altri, nei bagni di Viareggio e Castiglione della Pescaia e l’evento si è accompagnato ad altrettante conferenze stampa.

INTERNAZIONALE – C’è chi dice no. Il giudice federale Jon Tigar ha bloccato una nuova regola voluta dall’amministrazione Trump che limita di molto le possibilità dei migranti di chiedere asilo negli Stati Uniti. La presa di posizione è significativa se si considera che lo scorso dicembre una questione simile sul tema dell’immigrazione era arrivata alla Corte Suprema, confermando la decisione del giudice.

SPORT – “Dolcissime”. È stato presentato in anteprima a Festival Giffoni il film in cui protagonista è lo sport, visto come un’opportunità per crescere. Il servizio di Elena Fiorani.

CULTURA – Non costa nulla. Al via il quarto giro dell’Italia che dona l’iniziativa di Istituto italiano donazioni in vista della giornata nazionale prevista il 4 ottobre. Comuni, organizzazioni non profit e imprese possono diventare protagonisti organizzando una o più iniziative dal 20 settembre al 13 ottobre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»