Trattativa in salita sull’autonomia, M5s chiede modifiche

Nessuna decisione è stata presa nel vertice di maggioranza 'in notturna'. Tutto rimandato alla prossima settimana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il testo c’e’ ed e’ pronto per il cdm”, ha detto ieri Matteo Salvini a proposito del disegno di legge sull’autonomia rafforzata, oggetto del primo vertice di governo a Palazzo Chigi. Ma a quanto apprende l’agenzia Dire il testo non soddisfa le attese della componente M5s della maggioranza, che lo reputa inadeguato ad approdare in consiglio dei ministri nella forma in cui e’ stato presentato. Il M5s ha portato alla riunione la richiesta di revoca delle concessioni delle autostrade. 

L’incontro si è concluso con un nulla di fatto: tutto rinviato alla prossima settimana. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

26 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»