Lavoro, Di Maio: Decreto dignità in settimana in Consiglio dei ministri

L'agenda di impegni per questa settimana è già fitta, ma Di Maio assicura: "Stiamo lavorando"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il decreto dignità sarà in Cdm questa settimana”. Lo assicura il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio, interpellato alla Camera a margine di una iniziativa sul tema del digitale. A chi gli chiede se il testo è pronto, il ministro risponde: “Stiamo lavorando“. E rispetto ai tempi per l’approvazione in consiglio dei ministri in questi giorni, a chi gli obietta che questa settimana l’agenda è già molto fitta di impegni, il ministro risponde: “Stiamo lavorando”, per portarlo in settimana in Consiglio dei ministri.

RIDERS? SE TAVOLO VA MALE MISURE CON UN EMENDAMENTO

Il tavolo per l’elaborazione di un contratto per i riders è convocato “ad inizio settimana prossima”. Lo dice il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio, interpellato alla Camera a margine di una iniziativa sul tema del digitale. A chi gli chiede se quindi conferma che le tutele per i lavori 4.0 non saranno inserite nel decreto dignità, il vice premier osserva che “ci sono 60 giorni per la conversione in legge del testo: se il tavolo va male metteremo la norma con un emendamento nel decreto“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»