‘Più forte del loro coraggio fu la nebbia’, una fontana per ricordare le vittime del 24 gennaio

Sabato si è tenuta una cerimonia commemorativa, iniziata con una preghiera silenziosa rivolta verso il luogo dell’impatto in cui persero la vita sei persone
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

L’AQUILA – Sei mesi fa un elicottero precipitò su Monte Cefalone, tra L’Aquila e Campo Felice, durante le operazioni di soccorso ad uno sciatore rimasto ferito. Sei le persone a bordo: morirono tutte. Sabato si è tenuta una cerimonia commemorativa, iniziata con una preghiera silenziosa rivolta verso il luogo dell’impatto.

Poi, la celebrazione della S. Messa di suffragio, alla presenza delle autorità e celebrata da Mons. Orlando Antonini, che ha ricordato, uno a uno, i membri dell’equipaggio, insieme anche a Ettore Palanca, lo sciatore soccorso sui campi da sci qualche istante prima dell’incidente e rimasto anche lui vittima.

Già da qualche mese i tecnici del Cnsas, grazie anche all’aiuto dell’Associazione aquilana “Corridori del Cielo”, del 118 e delle ditte Unirest e Sarra Marmi, hanno riportato in vita un’antica fonte, “Fonte Cefalone” appunto, e lì hanno collocato una fontana dedicata all’equipaggio, con incisi i nomi e un pensiero in ricordo dell’incidente: “Più forte del loro coraggio fu la nebbia”.

Molti sono stati i partecipanti alla cerimonia, non soltanto i parenti e i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (tre delle vittime erano infatti soccorritori del Cnsas), ma anche tanti escursionisti che hanno aderito all’iniziativa portata avanti dal Soccorso Alpino.

LEGGI ANCHE Precipita elicottero del 118 tra L’Aquila e Campo Felice, sei morti

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»