hamburger menu

Iraq, il generale Iannucci incontra una rappresentanza del Parlamento Ue: “Europa ruolo di primo piano”

Presso l’Hotel Al Rashid di Baghdad, sede della European union advisory mission Iraq (Euam). A fare gli onori di casa Anne Meskanen, capo missione Euam

26/05/2022
generale_Giovanni_Maria_Iannucci

ROMA – Il comandante della Missione Nato in Iraq (Nmi), il generale Giovanni Maria Iannucci ha incontrato presso l’Hotel Al Rashid di Baghdad, sede della European union advisory mission Iraq (Euam), una rappresentanza del Parlamento Europeo guidata dall’on. Nathalie Loiseau (Francia), composta da deputati di: Estonia (on. Urmas Paet), Francia (on. Arnaud Danjean), Germania (on. Bernhard Zimniok), Lituania (on. Juozas Olekas) e Spagna (on. Jevier Nart) oltre a Ville Varjola, capo della delegazione dell’Unione Europea, che dal 2017 opera in Iraq.

A fare gli onori di casa Anne Meskanen, capo missione Euam, che, dopo aver dato il benvenuto al comandante di Nmi, lo ha ringraziato per aver aderito all’invito e ha evidenziato le sinergie e le opportunità di cooperazione fra NMI ed EUAM, sottolineando l’ottima relazione sul campo.
L’Unione Europea, come si legge in una nota, riveste certamente un ruolo di primo piano in Iraq, impegnata a offrire consulenza strategica nell’ambito del ‘Programma di Riforma del settore della sicurezza’ alle figure chiave del ministero dell’Interno iracheno, mentre la Nato, con Nmi, ha il compito di rafforzare le Istituzioni irachene con programmi rivolti prevalentemente al ministero della Difesa.
Un contesto nel quale, il personale della Nato, nel pieno rispetto della sovranità del paese e della sua integrità territoriale, fornisce consulenza anche alle istituzioni educative e formative militari dislocate nell’area di Baghdad.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-26T16:36:25+02:00