hamburger menu

Strage Capaci, a Roma la teca con i resti dell’auto della scorta di Falcone

Potrà essere visitata dal 26 al 29 maggio e dal 31 maggio al 2 giugno in piazza San Silvestro

auto_scorta_falcone3

ROMA – Svelata in piazza San Silvestro a Roma la teca contenente i resti della Croma su cui viaggiavano gli agenti della scorta di Giovanni Falcone: Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo. ‘Quarto Savona Quindici’ il nome in codice dell’auto svelata oggi, per quel che ne rimane, alla presenza di Tina Montinaro, vedova di Antonio, caposcorta del giudice assassinato trent’anni fa, del sindaco di Roma Roberto Gualtieri e del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

“È importante sapere e ricordare di cosa è capace la mafia. Per questo l’impegno contro le mafie deve proseguire ogni giorno”, ha detto Gualtieri. “Pochi giorni fa abbiamo celebrato con molte iniziative i 30 anni della strage di Capaci – ha sottolineato Zingaretti – ma è ancora più importante la lotta quotidiana contro la mafia”. “Trent’anni fa pensavano di aver vinto, invece quest’auto va avanti, continua a viaggiare e la portiamo in tutte le città d’Italia“, ha ricordato con commozione la vedova Montinaro.
La teca potrà essere visitata dal 26 al 29 maggio e dal 31 maggio al 2 giugno in piazza San Silvestro.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-26T19:35:15+02:00