Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Rave party a Villa Angeletti: la Questura ha identificato e multato 600 persone

rave party discoteca
Quasi 800 giovani si sono radunati ieri nel parco bolognese: la Polizia è intervenuta e ha sequestrato gli impianti e rimosso le auto. Ora procederà con le sanzioni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – I protagonisti del rave di ieri a Villa Angeletti a Bologna non resteranno tutti impuniti. Lo fa sapere la Questura chiarendo di non essere rimasta a guardare quando ieri “alcune centinaia di giovani provenienti da varie parti d’Italia” si sono ritrovati nel parco Villa Angeletti per dar luogo ad un rave party conclusosi in serata.

sequesto rave villa angeletti bologna

Nel giro di poche ore il raduno ha visto arrivare quasi 800 persone, specifica la Questura. E così sono scattati i controlli: al parco sono arrivate alcune squadre del reparto Mobile che, assieme al personale della Digos, “hanno proceduto all’identificazione di oltre 300 persone e hanno sequestrato, appena le circostanze lo hanno reso possibile, gli impianti di diffusione sonora, composti da mixer, amplificatore, gruppo elettrogeno e quattro casse acustiche, collocati a bordo di un furgone noleggiato ad Arezzo”, elenca la Questura in una nota. Diciotto auto utilizzate dai partecipanti per raggiungere il luogo dell’evento sono state rimosse. E ora “le sanzioni amministrative irrogate, che i destinatari riceveranno a casa”, gli oltre 300 identificati, “vanno da un minimo di 400 euro ad un massimo di 1.000 euro, mentre per il detentore dell’impianto audio scatta anche la sanzione per la violazione del Regolamento di Polizia urbana del Comune di Bologna, che va dai 300 ai 500 euro”, specifica la Questura aggiungendo che “analoghe sanzioni saranno comminate ai circa 250 giovani identificati dalla Polizia ferroviaria, giunti in treno a Bologna in violazione della normativa relativa agli spostamenti”. Il totale dei multati sale così attorno alle 600 unità.

LEGGI ANCHE: Covid, folla al centro di Roma: chiusa a intermittenza via del Corso

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»