Giornata Terra, Jesse Smith lancia grande festival musicale su Ig nel segno delle Dolomiti

Per il 50esimo anniversario della giornata della Terra la figlia di Patti Smith lancia un grande festival musicale virtuale e dice: "Sto con l'Italia e con le Dolomiti"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

VENEZIA – Un grande festival musicale (virtuale) per celebrare il cinquantesimo anniversario della giornata della Terra. Patti Smith, Flea e Cat Power sono solo alcuni degli artisti in scaletta del ‘Earth day 50: A virtual festival for our planet‘, atteso oggi alle 16 sul profilo Instagram dedicato Pathway2paris.

La line up comprende i fondatori dell’organizzazione Jesse Paris Smith e Rebecca Foon e continua con artisti internazionali tra cui Michael Stipe, Bill McKibben, il musicista tibetano Tenzin Choegyal, Raju Lama (Nepal), l’artista Olafur Eliasson (Berlino), Patrick Watson (Canada), e anche alcune ‘new entry’ tra cui Ben Harper, Johnny Depp, Micah Nelson (Particle Kid), Gigi Datome (capitano della Nazionale italiana di pallacanestro) Rain Phoenix, Nikolai Fraiture (The Strokes).

L’ANNO SCORSO IL COLPO DI FULMINE  CON LE DOLOMITI

Sul palco virtuale ci sarà anche un po’ d’Italia con il live di Giovanni Caccamo e l’apertura di Tatiana Pais Becher, sindaca di Auronzo di Cadore (Belluno). La scorsa estate Jessie Paris Smith, figlia di Patti, aveva presentato in anteprima nazionale proprio al teatro Kursaal di Auronzo di Cadore il progetto sul cambiamento climatico ‘Pathway to Paris’, rimanendo colpita dalla bellezza delle Dolomiti. Un sentimento, si legge nel comunicato ufficiale dell’evento, “ribadito anche pochi giorni fa, quando prima la madre Patti ha dedicato due canzoni all’Italia” in un concerto su Instagram.

JESSE SMITH: “IL MIO CUORE È CON L’ITALIA”

Quindi, una volta finito il concerto, Jesse ha scritto a Becher, inviandole a sorpresa un video messaggio. “Cari amici italiani- inizia Jesse Smith nel video messaggio per la sindaca di Auronzo di Cadore, Tatiana Pais Becher- dopo un’emergenza ambientale, che ha lasciato cicatrici profonde nelle vostre montagne (tempesta Vaia, ndr), ora vi trovate ad affrontare una nuova emergenza che sta sconvolgendo il mondo intero. Il mio cuore è con l’Italia e con le Dolomiti e il mio è un messaggio di ottimismo e speranza: tutto andrà bene e presto potremmo riabbracciarci”.

In occasione del concerto di oggi dunque, la sindaca di Auronzo di Cadore, porterà il suo contributo e con un messaggio promuoverà le Dolomiti, patrimonio dell’Unesco, “come simbolo universale di un ambiente di cui prendersi cura attraverso una collaborazione globale”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»