Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’appello di Trizzino ai siciliani: “La Lega ci disprezzava, non dimenticate”

Il deputato del Movimento cinque stelle pubblica "un appello ai siciliani" che hanno ascoltato comizi di Salvini giunto nell'Isola in vista delle Amministrative di domenica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Noi siciliani abbiamo il dovere di conservare la memoria del disprezzo che dalla Lega Nord fino a poco tempo fa si riversava sulla nostra identità. Ci definivano fannulloni, incapaci, mafiosi, sanguisughe”. Lo dice il deputato nazionale del Movimento cinque stelle, Giorgio Trizzino, che sulla sua pagina Facebook ha pubblicato “un appello ai siciliani”, facendo partire la sua osservazione dalle piazze siciliane “stracolme di simpatizzanti” che hanno ascoltato comizi di Salvini giunto nell’Isola in vista delle Amministrative di domenica.

“Oggi vengono a chiedere il nostro voto – prosegue Trizzino, eletto alle Politiche nella circoscrizione Sicilia 1 -. Con quale faccia si può operare un simile trasformismo? Come possiamo noi siciliani dare credito a simili promesse? Come ascoltare simili assurde provocazioni? Esistono alternative?”. Secondo il deputato palermitano, componente della commissione Bilancio di Montecitorio, “esiste una unica alternativa che si chiama ‘orgoglio'”.

I siciliani devono essere “orgogliosi” del loro passato e “del fatto di essere un popolo con radici identitarie basate sulla tolleranza, sull’accoglienza”. Da qui l’invito: “Se vogliamo veramente cambiare il nostro Paese confermiamo la fiducia al Movimento 5 stelle e sosteniamolo perché si possa affrancare da accordi con forze politiche che hanno visioni diverse dalle nostre. È il momento di cambiare e di sapersi fidare – conclude – di chi realmente vuole il bene della nostra società”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»