Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘La mafia uccide solo d’estate’, dal 26 aprile la seconda stagione su Rai 1

Le anticipazioni dei primi due episodi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Torna in tv “La Mafia uccide solo d’estate”. Dopo il successo della prima stagione la serie nata da un’idea di Pierfrancesco Diliberto (Pif), che è riuscita conquistare pubblico e critica grazie al suo modo originale  e sarcastico di raccontare la mafia, è pronta al grande ritorno per fare divertire e riflettere il pubblico italiano. Il primo episodio della seconda stagione andrà in onda in prima visione il 26 aprile alle 21.15 su Rai 1.
Nel cast Claudio Gioè, Anna Foglietta, Francesco Scianna, Valentina D’Agostino, Angela Curri, Claudia Gusmano, Carmelo Galati, Sergio Vespertino, Dajana Roncione, Dario Aita con la partecipazione di Nino Frassica nel ruolo di Fra’ Giacinto. La nuova stagione delinea uno spaccato inedito di vita palermitana in cui, nell’esilarante demistificazione dei boss, viene esaltata l’umanità dei grandi eroi dell’antimafia e il coraggio solitario della gente comune.

Anticipazioni dei primi due episodi

La prima stagione era terminata con la famiglia Giammaresi in serie difficoltà dopo che Lorenzo (Claudio Gioè) aveva deciso di testimoniare sull’omicidio di Boris Giuliano. La seconda serie riparte da quel momento, con il capofamiglia deciso a trasferirsi in Nord Italia per sfuggire a una possibile vendetta mafiosa. Decisione non accolta calorosamente dalla famiglia Giammaresi: Salvatore è deciso a non arrendersi alla mafia, vuole combattere e contemporaneamente non vuole lasciare Alice (Andrea Castellana). Poi ci sono Angela (Angela Curri) e Marco e la loro storia d’amore e Pia (Anna Foglietta) che vorrebbe restare a Palermo ma non ha il coraggio di dirlo a suo marito.  A scegliere per il destino della famiglia interverrà “una forza superiore”: Pia otterrà un incarico di docente grazie a una raccomandazione ottenuta tramite l’aiuto del fratello Massimo (Francesco Scianna). A permettere alla donna di trovare lavoro il boss Tommaso Buscetta (Sergio Vespertino) da sempre interessato a Pia.
Nel secondo episodio Pia dovrà fare i conti con l’ambiente difficile nel quale si troverà a lavorare mentre Massimo che vuole uscire da Cosa Nostra incontrerà per la prima volta Buscetta. Intanto Lorenzo tenterà un corso per entrare a lavorare in Regione dove ora a capo è stato messo un uomo integerrimo, Piersanti Mattarella.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»