Alitalia, no alla nazionalizzazione: a rischio 10mila lavoratori; Raggi in tour a Ostia; Mazzillo: “Roma ente stabile”

Il Tg Roma e Lazio dell'edizione di oggi. Buona visione!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

I titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

ALITALIA, GENTILONI: NO CONDIZIONI PER NAZIONALIZZAZIONE

Il premier, Paolo Gentiloni, chiude le porte alla nazionalizzazione di Alitalia dopo la vittoria del ‘No’ nel referendum tra i lavoratori sull’accordo con l’azienda. “Non ci sono le condizioni per una nazionalizzaizone della compagnia aerea- ha detto Gentiloni- Non c’è dubbio che il governo si sente impegnato affinchè non vengano disperse risorse, asset e lavoro, ma la decisione del referendum rende più difficile accettare una sfida che già si trascinava da 15 anni”.

ALITALIA, A RISCHIO 10 MILA LAVORATORI DI ROMA E FIUMICINO

Sono oltre diecimila i lavoratori Alitalia residenti a Roma, Ostia e Fiumicino che rischiano di perdere il posto di lavoro. La maggior parte ha contratti stagionali e a tempo determinato. “Siamo di fronte a un dramma – ha commentato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti- Chiediamo al governo, che in questi mesi ha fatto molto, di percorrere tutte le strade per evitare che l’Italia perda la propria compagnia di bandiera che significa commercio, turismo, lavoro, competenze professionali e ricerca”.

RAGGI IN TOUR A OSTIA: LA LEGALITA’ STA TORNANDO

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha incontrato oggi il commissario del X Municipio, Domenico Vulpiani. “Piano piano la legalità sta tornando” ha detto il sindaco, che ha fatto il punto sulla situazione di Ostia. L’amministrazione comunale è impegnata per rifare le strade e le fognature, mentre è quasi pronta l’ordinanza balneare per l’abbattimento del lungomuro. “Ci stiamo coordinando con la Capitaneria di Porto- ha sottolineato Raggi- Saremo in linea con tutti gli altri anni”.

MAZZILLO: ROMA ENTE STABILE CHE GOVERNA SUOI CONTI

“Il Comune di Roma è un ente stabile che governa i suoi conti”. Lo ha detto l’assessore al Bilancio, Andrea Mazzillo, illustrando in Assemblea capitolina il rendiconto della gestione 2016 di Roma Capitale, che chiude con un risultato d’amministrazione pari a 4 miliardi, 604 milioni e 713mila euro. “Con il rendiconto si è posto un limite della gestione avviata dal commissario Tronca- ha spiegato Mazzillo- Adesso c’è la nostra visione strategica e politica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»