Usa, Maroni difende Trump: non è un nazista

MILANO - "Trump e' in testa ai sondaggi, è votato dagli americani,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

maroniMILANO – “Trump e’ in testa ai sondaggi, è votato dagli americani, che non mi pare siano un popolo di nazifascisti che votano un nazista. Sono queste etichette, che fanno parte del passato, a non far capire cosa sta avvenendo”. Lo ha osservato il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni, interpellato a margine della presentazione del Piano di miglioramento 2016-2018 dell’Asst (azienda sociosanitaria territoriale) Niguarda di Milano sulla situazione che riguarda le elezioni presidenziali statunitensi e l’ascesa del magnate Donald Trump. Secondo il governatore lombardo “bisogna togliersi le fette di salame dagli occhi e guardare con grande attenzione quello che sta succedendo, e questo si chiama democrazia”.

Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»