Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Essenziali ma invisibili: la protesta dei rider

I rider delle principali piattaforme di delivery sono scesi in piazza per chiedere un miglioramento delle condizioni di lavoro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I Rider dei principali servizi Delivery sono scesi in piazza San Silvestro a Roma per chiedere un miglioramento delle condizioni di lavoro. “Dopo la firma del contratto UGL assodelivery le condizioni dei Rider sono peggiorate notevolmente – dichiara uno dei manifestanti- abbiamo avuto molti problemi sia sulle tariffe,  la parte contrattuale che sulla questione sicurezza”. 

Tante le questioni sollevate dalla difficoltà di calcolare le tariffe delle varie fasce orarie per cui diventa impossibile prevedere con certezza il guadagno alla impossibilità di parlare con le varie società che interpongono dei Bot o delle chat fra la società e il lavoratore. “E’ da un anno che lavoro per Globo- spiega un rider- non ho mai visto nessuno in faccia. È tutto gestito attraverso le chat e le mail e purtroppo hai sempre la paura che se ti lamenti loro, avendo la tua mail e il tuo account, ti possono abbassare i punteggi o semplicemente non inviarti gli ordini”. 

LEGGI ANCHE: ‘No delivery day’, rider scendono in piazza: “Subito contratti, diritti e tutele”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»