Covid, nate a Padova le prime due bambine con gli anticorpi

neonata
Valentina e Anna sono figlie rispettivamente di un'immunologa e di una ginecologa, entrambe vaccinate al terzo mese di gravidanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

VENEZIA – Sono nate a Padova le prime due bambine in Italia già dotate di anticorpi contro il Coronavirus. Si tratta di due bimbe, Valentina e Anna, nate rispettivamente da Anna Parolo, immunologa della Ulss 6 Euganea, e Valeria Bernardi, ginecologa, entrambe vaccinate contro il Covid al loro terzo trimestre di gravidanza.

“Le due bambine sono le prime in Italia nelle quali sono stati isolati gli anticorpi su sangue neonatale alla nascita”, afferma Gianfranco Juric Jorizzo, responsabile dell’equipe del servizio di medicina prenatale dell’Ulss 6 Euganea, precisando che gli studi internazionali, ad oggi, si sono basati solamente sugli anticorpi del cordone ombelicale. Entrambe le professioniste sanitarie, che non erano mai state contagiate dal virus, si sono sottoposte volontariamente a inizio gennaio alla prima dose di vaccino e, a distanza di tre settimane, alla seconda, spiega la Ulss. Le gravidanze hanno quindi avuto decorso regolare, e non si sono registrati effetti collaterali dopo l’inoculazione del vaccino.

“Gli studi sono limitati, ma concordi nel suggerire che non ci sono effetti collaterali sulla mamma e sul feto. La vaccinazione quindi potrebbe essere indicata, anche in gravidanza, nelle situazioni con fattori di rischio, come suggerito dalle Società di Ginecologia Italiane”, continua Jorizzo. “Potenziali rischi e benefici devono essere valutati caso per caso e discussi con il proprio ginecologo affinché la futura mamma possa scegliere consapevolmente. L’infezione con complicanze respiratorie da Sars-Cov-2 può determinare un serio pericolo per la donna gravida e il neonato”.

LEGGI ANCHE: Vaccino, Figliuolo: “Nessun problema di distribuzione. Le dosi arrivano”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»