Accordo quadriennale sulle note della musica tra Genova e San Pietroburgo

Teatro Carlo Felice di Genova
Concerti e tournée internazionali tra Italia e Russia con la partecipazione del Teatro Carlo Felice di Genova e del Teatro Music Hall di San Pietroburgo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

di Simone D’Ambrosio

GENOVA – Concerti e tournée internazionali tra Italia e Russia con la partecipazione del Teatro Carlo Felice di Genova e del Teatro Music Hall di San Pietroburgo. È il succo dell’accordo quadriennale presentato stamattina nella sede della Regione Liguria dal governatore Giovanni Toti, dal sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova, Claudio Orazi, e dal console generale della Federazione Russa a Genova, Maria Evghienievna Vedrinskaya. In collegamento video anche diverse autorità culturali e istituzionali russe e il direttore musicale e artistico del “Music Hall” di San Pietroburgo, Fabio Mastrangelo, che diventerà direttore ospite al Carlo Felice con l’impegno di dirigere un’opera e un concerto all’anno. Il primo atto dell’accordo sarà il concerto in diretta televisiva internazionale in programma venerdì 23 aprile al castello Brown di Portofino con l’orchestra del Teatro Carlo Felice guidata da Fabio Mastrangelo.

“Siamo in un momento difficile in cui le preoccupazioni della pandemia sembrano lasciare poco spazio per qualsiasi cosa che si allontani dai temi sanitari- commenta Toti- non a caso, la cultura e lo spettacolo stanno vivendo in tutta Europa una crisi mai conosciuta in precedenza. Questa collaborazione significa credere nel futuro e dare un segnale di speranza per ai lavoratori. È indubbio che la pandemia abbia rivelato l’alta precarietà del nostro modello culturale e che una delle vie di riscatto passi attraverso il duro lavoro che rende possibile nuove vie di collaborazione internazionale”. Maria Evghienievna Vedrinskaya sottolinea che “la cooperazione culturale è il settore di maggior rilievo nei rapporti tra la Russia e Genova e la Liguria. Credo che il nostro potenziale sia veramente infinito”.

LEGGI ANCHE: A Genova autobus gratis per chi va a vaccinarsi

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»