Coronavirus, detenuti del carcere di Potenza avviano raccolta fondi

"Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte", scrivono in una lettera i detenuti dell'istituto penitenziario lucano
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

POTENZA – “Ognuno di noi è chiamato a fare la propria parte, secondo le proprie possibilità, perchè i detenuti fanno parte della società civile, come affermato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E noi, con questo piccolo contributo, vorremmo far sentire proprio alla società civile la nostra appartenenza”. Così in una lettera scritta a mano dai detenuti del carcere di Potenza che hanno deciso di avviare una raccolta fondi per la protezione civile italiana impegnandosi anche loro nella lotta al nuovo coronavirus.

La lettera è stata consegnata all’amministrazione penitenziaria della casa circondariale del capoluogo. I detenuti nel documento esprimono “la loro solidarietà a tutti coloro che sono impegnati in prima linea per arginare il contagio”, in particolare medici, infermieri e volontari.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

26 Marzo 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»