Salvini: Un po’ di ministeri via da Roma, infrastrutture a Bari o Napoli

Il leader della Lega vede un futuro fatto di "autonomia e federalismo, con un ruolo forte per Roma"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  “Molti cittadini romani mi chiedono: portate via un po’ di ministeri, qui c’è troppo caos. Per esempio il ministero delle Infrastrutture potrebbe andare a Napoli o a Bari“. E’ uno dei passaggi dell’intervista al leader della Lega Matteo Salvini pubblicata oggi da ‘Il Messaggero’.

Salvini spiega anche che “la Lega sta lavorando” alla “ricucituratra Nord e Sud Italia “fin dal momento in cui sono diventato segretario. Nel centrodestra, il partito più votato a Roma e nel centro Italia è il nostro. E questo è indicativo di un passaggio che è stato capito. È fatto di autonomia e federalismo, con un ruolo forte per Roma. La centralità della Capitale italiana, in un paese federale, è ancora più importante. Quello che non era maturo 20 anni fa, adesso lo è”.

Secondo il leader del Carroccio, infatti, “in un sistema federale, ma anche di tipo presidenzialistico, perché le due cose per noi vanno insieme, il rafforzamento di Roma è essenziale. Se territori contano di più – e penso al processo di autonomia avviato in Lombardia è in Veneto e che dovrà essere esteso a tutte le regioni che lo vorranno – anche lo status della capitale deve cambiare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»